Frana ai Piani di Fregoso, strada chiusa e residenti in rivolta: «Massi in bilico da anni»

I detriti hanno invaso la carreggiata e costretto alla chiusura del passaggio pedonale e veicolare, lasciano i residenti della zona di fatto isolati. La messa in sicurezza sarebbe a carico di un privato

Da anni in bilico, incombe sulle teste di chi passa in auto, in scooter o a piedi e ogni tanto cede, facendo precipitare massi sulla strada: chi abita ai Piani di Fregoso conosce bene la situazione della frana sull'omonima via e del fianco della collina sotto cui si snoda. Frana che in questi giorni, complice la pioggia, ha ceduto nuovamente.

Conseguenza diretta: intorno alle 18 di sabato sera via ai Piani di Fregoso è stata chiusa per la presenza di massi su strada, lasciando isolati i residenti della zona, che sfruttavano la strada come collegamento con Begato: «Questa frana esiste da parecchi anni, ma non è mai stato fatto niente perché il proprietario non vuole metterla in sicurezza, il terreno è privato e Comune e Municipio hanno sempre detto che non possono intervenire - spiega Alessandro Schiano, che abita a poca distanza dal mini golf - Tutti gli anni assistiamo a qualche frana, ma questa volta sono scesi massi grossi, la strada è stata chiusa con le transenne bloccando un sacco di persone che devono percorrerla per raggiungere la città».

L'alternativa, per chi abita in zona, è percorrere il bosco a piedi: impraticabile per molti residenti, soprattutto per chi sta a metà strada e non sa dove lasciare la macchina. Domenica mattina gli abitanti della zona si sono ritrovati davanti alle transenne per chiedere aggiornamenti sulla messa in sicurezza e sulla riapertura, e sono stati rassicurati sul fatto che lunedì mattina dovrebbero rimuovere i massi per ripristinare la circolazione.

«Il problema principale però resta - riflette Schiano - Molti massi restano appesi, in bilico, e la situazione va sistemata una volta per tutte per evitare che il traffico si blocchi nuovamente. La mia vicina di casa è una donna di 90 anni allettata, che ha bisogno di costanti visite mediche e di cure domiciliari che non può ricevere se la strada non è percorribile in macchina. Questa mattina stiamo andando noi residenti a rimuovere una piccola frana per liberare un'altra creuza e ricavare un passaggio a piedi, ma il Comune deve intervenire»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due trattorie di Genova tra le migliori in Italia, secondo la classifica di "Repubblica Sapori"

  • Tragedia in via Piacenza: uccide la moglie e si getta dal balcone

  • Evasore totale affitta villa extra-lusso su Airbnb, scatta il sequestro

  • San Valentino: i luoghi più romantici di Genova

  • San Martino, nuove regole per il pronto soccorso: un solo accompagnatore e con il pass

  • È febbraio ma sembra primavera: a Genova si fa il bagno in mare

Torna su
GenovaToday è in caricamento