Crisi Piaggio, corteo terminato: la lunga giornata dei lavoratori

Fumata nera dopo l’incontro in prefettura. I dipendenti di Sestri Ponente e Villanova d’Albenga chiedono un confronto con il governo

Lunedì di protesta per i dipendenti della Piaggio Aerospace degli stabilimenti di Villanova d’Albenga e di Sestri Ponente, che dalle 10 di mattina hanno dato vita a un presidio davanti alla prefettura che si è poi trasformato in un corteo che ha occupato diverse strade cittadine.

I lavoratori protestano chiedendo a gran voce un confronto a livello governativo per ottenere rassicurazioni sul futuro occupazionale. Per questo motivo il presidio si è tenuto davanti alla prefettura, con conseguente blocco del traffico in via Roma e in piazza Corvetto. L’incontro con il prefetto alla fine c’è stato, ma le risposte sperate non sono arrivate: «Il prefetto ha spiegato che la presidenza del consiglio non potrà dare una risposta prima delle 15» ha detto Antonio Caminito della Fiom Cgil a margine dell’incontro, per poi unirsi a un centinaio di lavoratori che si sono diretti verso lo stabilimento.

Il corteo: la diretta

Poco prima delle 14 i manifestanti hanno imboccato la galleria tra piazza Portello e piazza dell'Annunziata, procedendo poi verso via Gramsci, che è stata quindi chiusa in entrambi i sensi di marcia. Si sono poi spostati in lungomare Canepa, dove poco dopo le 15 hanno dato vita a un altro predisio che ha avuto pesanti ripercussioni anche sulla circolazione sulla Guido Rossa.

La manifestazione è terminata verso le 17,30, e il blocco di Lungomare Canepa è stato rimosso. Pian piano dunque, dal tardo pomeriggio, il ponente torna alla normalità dopo le inevitabili ripercussioni sulla viabilità ordinaria e in autostrada.

La presa di posizione delle istituzioni

Sulla questione Piaggio sono intervenute in mattinata anche le autorità cittadine con una nota congiunta: «Regione Liguria, Provincia di Savona e Comune di Genova sono al fianco dei lavoratori della Piaggio che oggi protestano per chiedere garanzie sul futuro dell'azienda e sul mantenimento degli attuali livelli occupazionali. Piaggio Aerospace non è solo una realtà importante del nostro territorio, è anche un'azienda che lavora in un settore strategico per l'Italia.

Il presidente della Regione Liguria ha già chiesto al Governo e al Premier Giuseppe Conte di indicare al più presto una data per un incontro tra istituzioni e rappresentanti dei lavoratori a Roma. «La convocazione di un tavolo nazionale, chiesto anche dai lavoratori, non può più essere rimandata dopo l’annuncio dell'avvio delle procedure per la cassa integrazione a maggio».

Mercoledì 10 aprile l'incontro con le delegazioni sindacali

Il presidente comunica inoltre che «mercoledì incontrerò le delegazioni sindacali per ribadire la totale sintonia della Regione in questa vertenza per il salvataggio di un irrinunciabile polo industriale, scientifico e tecnologico del nostro paese. Siamo pronti a supportare in ogni modo le legittime motivazioni dei lavoratori a conoscere il loro futuro».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • La triste leggenda del costruttore della Lanterna

  • La curiosità: la moglie di Oscar Wilde è sepolta a Genova

  • La leggenda dei sabba delle streghe tra Mignanego e Savignone

  • Il fantasma "maleducato" delle Mura dello Zerbino

I più letti della settimana

  • Tragedia a Busalla, donna incinta trovata morta in casa

  • Weekend lungo di Ferragosto a Genova e provincia: fuochi d'artificio, sagre, cultura e tanto altro

  • La curiosità: la moglie di Oscar Wilde è sepolta a Genova

  • Scossa di terremoto avvertita anche in Liguria

  • Pensionata scomparsa da Sampierdarena, ritrovata dopo 24 ore di ricerche

  • Litigio tra ubriachi sulla spiaggia di Voltri, paura tra i bagnanti

Torna su
GenovaToday è in caricamento