Post contro Salvini, inizia il processo per il sindaco di Sori

Nel febbraio 2017 l'attuale ministro era intervenuto da Recco per dire che bisognava «ricercare i clandestini strada per strada, casa per casa, per cacciarli». Pezzana aveva risposto sui social, dando dello 'stronzo' a Salvini

Mercoledì 3 aprile in tribunale si terrà la prima udienza del processo a Paolo Pezzana, sindaco di Sori. L'accusa per il Primo cittadino è di diffamazione nei confronti di Matteo Salvini, all'epoca dei fatti europarlamentare, reato che sarebbe stato commesso con un post su Facebook.

Nel febbraio 2017 l'attuale ministro era intervenuto da Recco per dire che bisognava «ricercare i clandestini strada per strada, casa per casa, per cacciarli». Pezzana non aveva gradito questa dichiarazione e aveva risposto sui social, dando dello 'stronzo' a Salvini, che lo aveva querelato.

Ora spetta al giudice valutare se le parole di Pezzana possono rientrare nel legittimo diritto di critica o se invece vadano oltre e debbano essere punite con una multa, che potrebbe arrivare fino a ventimila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

Torna su
GenovaToday è in caricamento