Porto petroli, sì al trasferimento ma «solo in presenza di soluzioni valide»

Il sindaco Marco Bucci in consiglio comunale assicura: dialogo con i cittadini aperto, ma non prima di avere alternative concrete a quelle già proposte

Tutto fermo al palo sino a quando non verranno trovate valide soluzioni praticabili: si può riassumere così l’ammissione del sindaco Marco Bucci sul trasferimento dei depositi di Carmagnani e Superba da Multedo. 

Il sindaco ne ha parlato nel corso del consiglio comunale di giovedì 7 marzo, spiegando che «finché non avremo soluzioni tecniche precise e sostenibili non andremo dai cittadini»

Bucci ha sottolineato che «abbiamo già detto che sono state individuate tre aree, ma in ognuna di queste possono esserci anche più opzioni. Dobbiamo individuare innanzitutto soluzioni che, tecnicamente, stiano in piedi. Dopo si potranno coinvolgere municipi e cittadini». A oggi le ipotesi avanzate sono state quelle della diga di Pra’ (la più convincente, secondo le istituzioni, ma fortemente contestata dai residenti), l’ex centrale Enel sotto la Lanterna e le aree ex Ilva.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La "nave delle armi" attracca in porto, scatta la protesta

  • Cronaca

    Morandi, terminati i rientri degli sfollati: «Restano solo gusci vuoti»

  • Cronaca

    Cinquantenne disperso sulle alture di Voltri

  • Cronaca

    San Martino: si rompe l'apparecchio per la radioterapia, decine di sedute rinviate

I più letti della settimana

  • Come difendersi dai pesciolini d'argento (e cosa sono)

  • Schianto in moto a Rivarolo, muore 25enne

  • Genoa: incubo retrocessione, tutti i calcoli per la salvezza

  • Sciopero dei trasporti, a rischio bus e treni

  • Marassi, la leggenda dei fantasmi di villa Piantelli

  • Nave carica di armi in arrivo in porto

Torna su
GenovaToday è in caricamento