Pegli, in vendita l'ex ospedale Martinez

L'annuncio in consiglio regionale: la struttura verrà battuta all'asta con un prezzo base di 3,5 milioni di euro e un cambio di destinazione d'uso

In vendita l’ex ospedale Martinez di Pegli: Arte, l’azienda regionale territoriale per l'edilizia del capoluogo ligure, ha annunciato che l’edificio verrà battuto con una base d'asta di 3,5 milioni di euro e un cambio di destinazione a uso residenziale.

L’annuncio è arrivato dall’assessore regionale all'Urbanistica Marco Scajola a Genova in consiglio regionale, rispondendo a un'interrogazione del capogruppo Giovanni Pastorino (Rete a Sinistra-LiberaMente Liguria). «Il bene deve essere venduto e c'è un piano per la venduta - ha detto Scajola - Ci sono alcuni interventi urgenti di manutenzione da fare per rendere lo stabile adeguato e appetibile».

Da parte di Pastorino, una replica legata proprio la cifra fissata come base d’asta: «cNon si presenterà nessuno - ha detto il consigliere - anche considerato il grave stato di abbandono dell'immobile e la presenza di amianto nella struttura». La proposta alternativa, quella di destinare i 1.700 metri quadrati occupati dalla struttura a un progetto di co-housing «di cui Genova è sprovvista».

Potrebbe interessarti

  • Mangiare sul mare: secondo Forbes in Liguria due ristoranti tra i più belli d'Italia

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Fabrizio De André: «Da dove viene la nostalgia che tutti noi abbiamo di Genova?»

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

I più letti della settimana

  • Lanciano monetine al concerto di Salmo, il rapper: «Ci stiamo divertendo, chi è che ha pagato il biglietto per disturbare?»

  • Schianto in moto in Francia, muore centauro genovese

  • Mangiare sul mare: secondo Forbes in Liguria due ristoranti tra i più belli d'Italia

  • Sequestrati i Bagni Liggia: il titolare promette battaglia

  • Sabato l'addio al giovane 'fighter' morto in A7

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

Torna su
GenovaToday è in caricamento