Sul bus ubriaco e senza biglietto, si accende una sigaretta e poi scappa dal controllore

L'uomo, 27 anni, è salito sull'autobus e all'altezza del lungomare di Pegli è stato intercettato dal personale Amt. È scappato, ma è stato bloccato dai carabinieri

È salito su un autobus ubriaco e senza biglietto, si è tranquillamente acceso una sigaretta a bordo e poi ha provato a scappare quando è intervenuto il controllore. 

È successo nel pomeriggio di venerdì sul lungomare di Pegli, nei guai un cittadino marocchino di 27 anni che, sorpreso dal controllore senza biglietto e con una sigaretta accesa in mano, si è rifiutato di dare documenti o indicazioni sulla sua identità e ha tentato di scappare scendendo dal bus.

Sul posto nel frattempo sono però arrivati i carabinieri, che sono riusciti a fermarlo. Arrestato, è stato sottoposto al giudizio per direttissima sabato mattina.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Ma no dai, facciamo un bel corteo in centro con le bandiere rosse per difenderli dai razzisti e cerchiamo di integrarlo..... Potrebbe dice tare un'importante risorsa per la comunità.

  • Idiota. Deve tornare al suo cesso di paese sta merda di gentaglia

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incidente in Ansaldo, muore operaio 42enne

  • Cronaca

    Esche killer, partono le ronde per proteggere i cani: «Oltre 100 persone in strada»

  • Economia

    Imprese, dal Comune sconti sulle tasse per chi investe sulla città

  • Cronaca

    Il presidente Mattarella in visita a Genova, scattano i sopralluoghi di sicurezza

I più letti della settimana

  • Incidente in corso Europa, schianto fatale per Federico Fontana

  • Il cordoglio per la scomparsa di Federico: la Brigata Speloncia annulla la giornata al Pio Signorini

  • Cadavere murato in una villa nel milanese, potrebbe essere scomparso da Genova

  • Incidente in Ansaldo, muore operaio 42enne

  • Auto ribaltata in autostrada, traffico bloccato

  • Allame parvovirosi, morti sei cani in pochi giorni in città

Torna su
GenovaToday è in caricamento