Divieto di balneazione a Pegli e a Sturla, «Trovati colibatteri fecali»

A rivelarlo è stato l'assessore Matteo Campora in Consiglio comunale in risposta a un'interrogazione di Mauro Avvenente e Lorella Fontana

Il Consiglio comunale odierno è iniziato come di consueto con la discussione degli articoli 54, interrogazioni a risposta immediata.

Mauro Avvenente (Pd) e Lorella Fontana (Lega SP) hanno chiesto spiegazioni sui divieti di balneazione, a seguito dei dati di Arpal sulla qualità delle acque di Sturla e di Pegli. Quali prospettive per l'estate?

La replica dell'assessore Matteo Campora: «Arpal, mensilmente e per tutta la stagione balneare, controlla le acque comparandone i valori con quelli degli ultimi quattro anni. Se un campione non risultasse idoneo, il sindaco ha l'obbligo di interdire la balneazione fino all'esito positivo del campionamento. Attualmente la balneazione è vietata nelle due spiagge citate, dove sono stati trovati colibatteri fecali; ci siamo quindi attivati con Ireti, per verificare che non ci siano scarichi illeciti».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le migliori sagre dell'autunno 2019 a Genova e provincia: dove e quando

  • I cognomi più diffusi a Genova e il loro significato

  • Tragedia a Rapallo, 32enne trovato morto per strada

  • Armato di pistola fa irruzione in pizzeria e minaccia la titolare: paura a Bolzaneto

  • Amt, l'orario invernale porta con sé alcune novità

  • Sorpassa una volante dei carabinieri e li insulta

Torna su
GenovaToday è in caricamento