Muore mentre fa windsurf, Pegli piange Salvatore Guttà

Il titolare del negozio "La casa del parmigiano" in via Pallavicini si trovava in vacanza in Calabria. L'imprenditore aveva sessanta anni

Salvatore Guttà

Un imprenditore di Pegli ha perso la vita ieri, mercoledì 22 agosto, mentre si trovava in vacanza in Calabria. Salvatore Guttà, Sasà per gli amici, era uscito in mare con il suo amato windsurf tra Locri e Siderno. 

Le cause della tragedia sono ancora da chiarire. Quando i soccorritori hanno raggiunto il corpo, il sessantenne putroppo era già privo di vita.

Sulla vicenda indagano i carabinieri di Siderno. Tra le ipotesi del decesso non si esclude che l'uomo possa aver accusato un malore oppure Sasà potrebbe essere annegato a causa del forte vento che lo avrebbe buttato giù dalla tavola. L'imprenditore, di origini calabresi ma trapiantato a Genova, era molto conosciuto a Pegli dove gestiva il negozio "La casa del parmigiano". 

«Profondamente addolorata per la perdita di un vero "commerciante" sempre pronto a servirti con cordialità e professionalità - è il commento di una cliente - mi piace pensare che sia mancato facendo ciò che più gli piaceva». Il cordoglio corre sulla pagina Facebook del quartiere di Pegli, dove Salvatore Guttà lavorava: «Persona meravigliosa e socievole -  è il commento di un'altra internauta - gentile con tutti sempre col sorriso e battute da farti sorridere».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra a casa tardi e litiga con la moglie, si scopre che era a spacciare

  • Temperature in picchiata, in Liguria arriva la prima neve

  • Sos freddo al parco canile Dogsville: come aiutare

  • Staglieno, rimosso maxi nido di calabroni dal giardino di una giovane coppia

  • Allerta arancione in arrivo: nuova ondata di maltempo, le previsioni

  • Boato nella notte, paura a Campomorone

Torna su
GenovaToday è in caricamento