«Noi con le fiamme sotto le finestre», la testimonianza dei pegliesi

Fiorenzo Sartore abita a Pegli 2 nel condominio Il sole proprio di fronte al bosco che sta bruciando da ore. Le fiamme davanti alle finestre, pronto con le altre famiglie ad evacuare casa

Foto di Fiorenzo Sartore

«Vedo le fiamme sotto casa» racconta Fiorenzo Sartore, abitante di Pegli 2, che da questa notte convive con il rogo divampato sulle alture della cittadina del Ponente. «I vigili del fuoco fanno il possibile per contenere l'incendio ma le violente folate di vento riavviano continuamente i focolai». Le fiamme, dice il pegliese, sono vicine 100 metri da casa e fanno paura: «Abito nel condominio Il sole, proprio la casa affacciata sul bosco in fiamme, purtroppo "ex bosco" dovrei dire».

La collina brucia da ore e gli abitanti sono in allerta sin dalle prime luci dell'alba: «Sono passati gli agenti di polizia intorno alle 10.30 per dirci di stare pronti a evacuare nel caso i pompieri non riuscissero a tenere sotto controllo l'avanzare delle fiamme e noi ci siamo preparati all'eventualità».

Nonostante due canadair in azione il rogo non è ancora domato e la zona colpita è molto popolata: «Solo nel mio palazzo siamo una dozzina di famiglie - spiega Fiorenzo Sartore - ma l'intero edificio è un comprensorio con nove portoni».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco come fare domanda per i buoni spesa

  • Coronavirus: i casi positivi sono 2.758, oltre 1.300 i ricoverati

  • Coronavirus: oltre 2.400 casi in Liguria, aumentano i guariti

  • «Pizze gratis a chi non può comprarsi da mangiare», l'iniziativa solidale della pizzeria di Struppa

  • Buoni spesa, Bucci: «A partire da mercoledì si potranno richiedere»

  • Passeggiate con i bimbi, è polemica. Il post del medico fa il giro del web: «Ecco perché è meglio di no»

Torna su
GenovaToday è in caricamento