Passeggiata di Voltri, due soluzioni per riaprirla

Si potrebbe creare una barriera protettiva a mare, con l'impegno dell'Autorità Portuale, in modo da tutelare l'area dalle onde

Rifare completamente la passeggiata - ma impiegando almeno due anni e mezzo - oppure creare una barriera protettiva a mare, con l'impegno dell'Autorità Portuale, in modo da tutelare l'area dalle onde: sono queste le due opzioni di cui si è parlato oggi in consiglio comunale per quanto riguarda il lungomare Roberto Bruzzone di Voltri, devastato dalla mareggiata di fine ottobre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'argomento è stato affrontato in consiglio comunale da Lorella Fontana (Lega). A rispondere, l'assessore ai Lavori Pubblici Paolo Fanghella: «È una passeggiata inadeguata, da sempre priva di protezioni. Comunque, la soluzione più veloce e meno onerosa è ripristinare le porzioni meno lesionate e prendere accordi con l'Autorità Portuale, riusciremmo così ad attivare in tempo breve il 60% della passeggiata, per poi concentrarci sul ripristino delle aree distrutte».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio tampone negativo, torna in Rsa e contagia 29 persone

  • Autostrade, scatta la gratuità del pedaggio su alcune tratte

  • Bimba rimane chiusa in auto. Genitori: «È nuova, non sappiamo aprirla»

  • Coronavirus, Gimbe: «Contagio non è sotto controllo in Liguria, Lombardia e Piemonte»

  • Trovato senza vita Andrea Calabrese, era scomparso da una settimana

  • Lutto all'Acquario di Genova, morto il delfino Teide

Torna su
GenovaToday è in caricamento