Passeggiata di Voltri, due soluzioni per riaprirla

Si potrebbe creare una barriera protettiva a mare, con l'impegno dell'Autorità Portuale, in modo da tutelare l'area dalle onde

Rifare completamente la passeggiata - ma impiegando almeno due anni e mezzo - oppure creare una barriera protettiva a mare, con l'impegno dell'Autorità Portuale, in modo da tutelare l'area dalle onde: sono queste le due opzioni di cui si è parlato oggi in consiglio comunale per quanto riguarda il lungomare Roberto Bruzzone di Voltri, devastato dalla mareggiata di fine ottobre.

L'argomento è stato affrontato in consiglio comunale da Lorella Fontana (Lega). A rispondere, l'assessore ai Lavori Pubblici Paolo Fanghella: «È una passeggiata inadeguata, da sempre priva di protezioni. Comunque, la soluzione più veloce e meno onerosa è ripristinare le porzioni meno lesionate e prendere accordi con l'Autorità Portuale, riusciremmo così ad attivare in tempo breve il 60% della passeggiata, per poi concentrarci sul ripristino delle aree distrutte».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alberto Angela racconta Genova: ecco quando andrà in onda la puntata delle "Meraviglie"

  • Bar, ristorante e giardino d'inverno: tutto pronto per l'inaugurazione della nuova Scalinata Borghese

  • Il meglio del weekend a Genova: Hogwarts Express, focaccette di Crevari, teatri e tanto altro

  • Cassano torna in campo: nuova esperienza in Aics con tripletta all'esordio

  • 10 film girati a Genova, tra "cult" e pellicole meno conosciute

  • Due rapine in altrettante sere, sempre nello stesso posto

Torna su
GenovaToday è in caricamento