Passeggiata di Voltri, due soluzioni per riaprirla

Si potrebbe creare una barriera protettiva a mare, con l'impegno dell'Autorità Portuale, in modo da tutelare l'area dalle onde

Rifare completamente la passeggiata - ma impiegando almeno due anni e mezzo - oppure creare una barriera protettiva a mare, con l'impegno dell'Autorità Portuale, in modo da tutelare l'area dalle onde: sono queste le due opzioni di cui si è parlato oggi in consiglio comunale per quanto riguarda il lungomare Roberto Bruzzone di Voltri, devastato dalla mareggiata di fine ottobre.

L'argomento è stato affrontato in consiglio comunale da Lorella Fontana (Lega). A rispondere, l'assessore ai Lavori Pubblici Paolo Fanghella: «È una passeggiata inadeguata, da sempre priva di protezioni. Comunque, la soluzione più veloce e meno onerosa è ripristinare le porzioni meno lesionate e prendere accordi con l'Autorità Portuale, riusciremmo così ad attivare in tempo breve il 60% della passeggiata, per poi concentrarci sul ripristino delle aree distrutte».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito da un'auto mentre cammina in Sopraelevata: morto sul colpo

  • I cognomi più diffusi a Genova e il loro significato

  • Tragedia a Rapallo, 32enne trovato morto per strada

  • Meteo, perturbazione in arrivo sulla Liguria

  • Sorpassa una volante dei carabinieri e li insulta

  • Armato di pistola fa irruzione in pizzeria e minaccia la titolare: paura a Bolzaneto

Torna su
GenovaToday è in caricamento