Presentato il nuovo Palazzo Grillo: diventerà un albergo

Temrinata la ristrutturazione dello storico edificio dei Rolli, incominciata nel 2013 con un investimento di oltre 6 milioni di euro: entro poche settimane il bando per eleggere il gestore della nuova struttura alberghiera

È stata svelata questa mattina, con un giorno di anticipo rispetto al fischio d’inizio della nuova edizione dei Rolli Days, la nuova veste di Palazzo Grillo, costruito nel 1545 in piazza delle Vigne, in pieno centro storico, ed eletto patrimonio Unesco: lo storico edificio diventerà un albergo che si svilupperà su 5 piani e conta su 25 stanze, mentre il piano terra verrà riservato invece ad attività espositive o congressuali.

La ristrutturazione dell’edificio, che sino a una ventina d'anni fa ospitata attività commerciali e uffici, era incominciata a marzo 2015 e si è conclusa lo scorso febbraio, un’impresa portata a termine da Arte Genova con un investimento di 6 milioni e 650mila euro di cui 5 milioni da finanziamenti ministeriali, un milione e 265mila euro dalla stessa Arte e 385mila euro da privati: la parte espositiva si svilupperà per circa 400 metri quadrati, con un’entrata indipendente a lato dell’ingresso principale, mentre alla parte alberghiera si accederà dall’androne del Palazzo.

Alle camere si accederà dallo scalone, o utilizzando un ascensore, e gli ospiti avranno a disposizione suite di varie metrature, ristrutturate senza andare ad intaccare gli ambienti pregiati preesistenti: si va dalla più piccola, che misura circa 11 metri quadrati, alla junior suite di circa 40. Al quinto piano saranno allestiti una sala per la colazione, la cucina e il bar, da dove si potrà accedere al terrazzo con vista sulla sulla chiesa delle Vigne.

«Palazzo Grillo diventa in buona parte un albergo che daremo in gestione con un bando pubblico, insieme con la parte dedicata ad attività congressuali o espositive», ha spiegato il presidente della Regione, Claudio Burlando, che ha preso parte all’inaugurazione insieme con Vladimiro Augusti, amministratore di Arte Genova, il progettista Enrico Pinna e Simone Leoncini, presidente del Municipio Centro Est, aggiungendo che il bando dovrebbe partire tra poche settimane: «Pensiamo di far gestire congiuntamente le due parti, ci auguriamo che entro qualche mese il nuovo gestore possa aggiungere un’offerta turistica di grandissima qualità al centro storico».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

  • Pentema diventa un set per il film "Mondi Paralleli"

  • Coronavirus, Viale: «Negativi i test sulle persone esaminate al San Martino»

  • Coronavirus, le disposizioni di Trenitalia: «Rimborso in bonus a chi rinuncia al viaggio»

Torna su
GenovaToday è in caricamento