Soccorsa dopo un'overdose in strada, era agli arresti domiciliari

Sfiorata la tragedia per una giovane donna che martedì sera si è sentita male in via Fanti d'Italia. Dagli accertamenti è risultato che avrebbe dovuto restare tra le mura di casa dopo una condanna penale

Si è sentita male in strada dopo avere assunto la droga che era uscita a comprare violando la misura degli arresti domiciliari cui era sottoposta.

È successo a una genovese di 29 anni, soccorsa la notte scorsa in via Fanti d’Italia per overdose: a prestarle le prime cure i soccorritori inviati dal 118, che l’hanno subito portata all’ospedale Villa Scassi, dove è stata ricoverata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proprio alla luce dell’ennesima scampata tragedia legata all’abuso di droga, il personale dell’ospedale ha contatto i carabinieri per segnalare l’accaduto, e dagli accertamenti è risultato come la giovane fosse sottoposta ai domiciliari. È stata quindi denunciata, e per lei è scattata la sorveglianza in ospedale sino alle dimissioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Basilico in esubero per chiusura ristoranti, le aziende agricole organizzano la consegna a domicilio

  • Coronavirus, i numeri tornano a crescere in Liguria: 2.226 i positivi, 26 nuovi decessi

  • Genova, tutte le attività commerciali che sono aperte e che fanno consegna a domicilio

  • Coronavirus, 51 morti in un giorno. I casi positivi sono 2.329

  • Coronavirus, l'intuizione al Villa Scassi: apparecchiature da sub per testare l'efficacia dei ventilatori

  • Coronavirus: i casi positivi sono 2.758, oltre 1.300 i ricoverati

Torna su
GenovaToday è in caricamento