Ortofrutta non in regola, raffica di controlli: decine di multe e sequestri

La Municipale ha controllato molte attività segnalate dai cittadini tra Sampierdarena, Cornigliano e Certosa: tante le irregolarità legate soprattutto all'occupazione del suolo

Photo: Sferrario1968 Pizabay

Proseguono i controlli della Municipale sulle attività commerciali della città. Stavolta gli agenti del reparto Commercio e dei distretti di zona si sono concentrati sugli ortofrutta nei quartieri di Sampierdarena, Cornigliano e Certosa, dando seguito alle segnalazioni arrivate al sindaco e all’assessorato al Commercio da parte di numerosi cittadini.

Per quanto riguarda Sampierdarena, sono stati 50 i controlli effettuati, che hanno evidenziato 22 irregolarità che hanno portato all’emissione di 20 verbali per occupazione irregolare di suolo pubblico e un paio per violazione al regolamento della Cosap, la tassa per l’occupazione del suolo.

A Certosa sono state invece 14 le attività controllate, la metà risultate non in regola con l’occupazione del suolo. A Cornigliano invece, su 6 esercizi controllati 2 sono risultati in regola mentre 4 sono stati sanzionati.

Molti dei controlli sono stati effettuati sui furgoni di vendita abusiva, con conseguenti sequestri. Da inizio anno sono stati 6, per un totale di 77 cassette e circa 800 kg di merce, poi donata in beneficenza. Le strade interessate sono state via Canevari, piazza Raggi, via San Vincenzo, via Gramsci e via Anzani. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Restate a casa»: nel giorno più nero per i decessi, il San Martino pubblica il 'meme' con le bare e scoppia la polemica

  • Coronavirus, ecco come fare domanda per i buoni spesa

  • Coronavirus, 2 milioni di mascherine. Toti: «Saranno distribuite gratis tramite edicole, farmacie e volontari»

  • Passeggiate con i bimbi, è polemica. Il post del medico fa il giro del web: «Ecco perché è meglio di no»

  • Coronavirus, lo studio: «Ecco quando dovrebbe azzerarsi il contagio»

  • Coronavirus, oltre 2.900 positivi in Liguria. In provincia di Genova sono più di mille

Torna su
GenovaToday è in caricamento