Omicidio di Sestri Levante, slitta la data della sentenza

Il giudice per l'udienza preliminare, Silvia Carpanini, ha accolto la richiesta del difensore di uno dei due imputati e ha disposto nuove perizie. Antonio Olivieri venne ucciso a Sestri Levante all'alba del 23 novembre del 2017

Slitta al 21 marzo la sentenza nell'omicidio di Antonio Olivieri, che vede imputati Gesonita Barbosa, ex moglie della vittima, e il suo convivente Paolo Ginocchio. Il delitto avvenne all'alba del 23 novembre del 2017 a Sestri Levante.

Il pubblico ministero Fabrizio Givri ha chiesto la condanna a 30 anni di carcere ma ora il giudice per l'udienza preliminare, Silvia Carpanini, ha accolto la richiesta del difensore di uno dei due imputati e ha disposto nuove perizie su alcuni reperti prelevati sulla scena del crimine che non erano stati analizzati.

Per il pubblico ministero, che ha coordinato le indagini della Squadra Mobile, a togliere materialmente la vita al 50enne (stando all'esame autoptico tramortito con un colpo alla testa e poi strangolato con fascette da elettricista) sarebbe stato Ginocchio su istigazione di Barbosa: alla base del delitto motivi economici e la rabbia covata dalla 36enne brasiliana nel corso della separazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • Operatori Socio Sanitari, ecco il bando per il "maxi concorso"

Torna su
GenovaToday è in caricamento