Il consiglio comunale dichiara guerra al consumo di alcol tra i minori

Approvata una mozione che impegna giunta e sindaco ad avviare una serie di iniziative per contrastare un fenomeno in crescita

Il Comune dichiara guerra al consumo di alcol tra i minori approvando all'unanimità (36 voti favorevoli) una mozione che impegna Sindaco e Giunta ad avviare una serie di iniziative per contrastare un fenomeno in crescita.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità definisce l’alcol come sostanza tossica che può causare dipendenza come le droghe e il suo consumo, in quantità eccessive, può provocare danni seri all’organismo: epatiti, cirrosi epatica, tumori e molte altre malattie
croniche. I consiglieri comunali Stefano Giordano, Fabio Ceraudo, Giuseppe Immordino, Luca Pirondini e Maria Tini (Movimento 5 Stelle) hanno osservato nella seduta di giovedì 18 ottobre 2018 che a Genova, da qualche anno, il consumo di bevande alcoliche si è molto diffuso fra i minorenni. Per questo motivo hanno chiesto l’impegno del Sindaco e della Giunta a convocare i gestori di locali pubblici dei Civ e i rappresentanti di categoria per informarli circa le sanzioni amministrative e penali relative alla vendita di alcolici ai minori; a organizzare un’efficace azione deterrente dell’abuso di alcol fra i minorenni grazie al coordinamento della Polizia Locale e le Forze dell’Ordine e, infine, ad avviare delle iniziative educative nelle scuole a carattere preventivo, per informare i giovani e le loro famiglie sui rischi derivanti dall’uso di bevande alcoliche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Le orche non lasciano il porto: «Hanno perso peso». Si cerca il corpo del piccolo

  • Alimenti scaduti nel frigo del supermercato, multa da diecimila euro

Torna su
GenovaToday è in caricamento