Morandi, da Autostrade via libera al pagamento delle case degli sfollati

La società annuncia di avere disposto il versamento di 115 milioni di euro per risarcire i proprietari delle case espropriate. Ancora sospeso, invece, il pagamento dei lavori di demolizione e ricostruzione

La conferma che decine di famiglie aspettavano è arrivata: Autostrade per l’Italia ha dato il via libera al versamento delle somme da corrispondere agli sfollati per l’acquisto delle loro case in zona rossa, circa 115 milioni di euro degli oltre 400 che la struttura commissariale del sindaco Marco Bucci ha indicato nel “conto” presentato a fine anno alla società.

«Su richiesta del Commissario Straordinario e ferme restando le riserve espresse nell’ambito della corrispondenza intercorsa con il Commissario stesso e nei ricorsi presentati - fa sapere Aspi in una nota - è stato disposto il versamento - nella contabilità speciale indicata - degli importi richiesti per il pagamento degli espropri necessari alla ricostruzione del Ponte Morandi».

Si sposta al 31 gennaio, invece, il termine ultimo per la risposta sul pagamento dei lavori di ricostruzione e demolizione: «Autostrade ritiene opportuno fino al 31 gennaio, termine concesso dal Commissario, approfondire i termini legati agli importi e le modalità di erogazione delle somme richieste per la demolizione e ricostruzione del Ponte - ha infatti scritto Aspi - al fine di chiarire all’esito di tali approfondimenti il titolo del pagamento con la coerente documentazione, riservandosi ogni opportuna determinazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Speciale Rai su De André, piovono le critiche e il figlio Cristiano "punge" gli autori

  • Rientra a casa tardi e litiga con la moglie, si scopre che era a spacciare

  • Temperature in picchiata, in Liguria arriva la prima neve

  • Sos freddo al parco canile Dogsville: come aiutare

  • Razzismo contro bimbo disabile sul bus: «Me lo potete togliere?»

  • Peggioramento in arrivo: l'allerta meteo diventa arancione

Torna su
GenovaToday è in caricamento