Cantiere Morandi, al via le operazioni di copertura dello smarino

Dopo la segnalazione dell'Osservatorio per la demolizione, ricostruzione e viabilità del viadotto sul Polcevera, partite le attività per mitigare la dispersione delle polveri

Sono iniziati mercoledì mattina i lavori di copertura del materiale di risulta del cantiere per la demolizione del ponte Morandi accumulati nel parco ferroviario del Campasso, operazione necessaria per evitare la dispersione delle polveri.

Le attività proseguiranno sino alla completa copertura del cosiddetto “smarino”, in risposta alla segnalazione inviata dall’Osservatorio per la demolizione, ricostruzione e viabilità del viadotto sul Polcevera. Nelle zona “Piazza d’armi”, sul lato est del cantiere, sono inoltre state avviate le operazioni di rimozione dei sacchi di ballast, che verranno trasportati in una discarica sarda, dove verranno smaltiti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo spostamento del ballast, il materiale che costituisce il fondo ferroviario, fa sapere il Comune, si è reso necessario per esigenze legate al cantiere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Restate a casa»: nel giorno più nero per i decessi, il San Martino pubblica il 'meme' con le bare e scoppia la polemica

  • Coronavirus, ecco come fare domanda per i buoni spesa

  • Coronavirus, 2 milioni di mascherine. Toti: «Saranno distribuite gratis tramite edicole, farmacie e volontari»

  • Coronavirus: i casi positivi sono 2.758, oltre 1.300 i ricoverati

  • Passeggiate con i bimbi, è polemica. Il post del medico fa il giro del web: «Ecco perché è meglio di no»

  • Coronavirus, lo studio: «Ecco quando dovrebbe azzerarsi il contagio»

Torna su
GenovaToday è in caricamento