Con sé non ha niente, ma confessa di avere droga a casa: arrestato

Un genovese di 35 anni è stato arrestato dalla polizia. Gli agenti hanno notato l'uomo fuori da un bar a Marassi e hanno deciso di fermarlo

Intorno alle ore 19.30 di sabato 17 novembre gli agenti del commissariato San Fruttuoso, durante il regolare controllo del territorio, hanno notato un 35enne, con fare sospetto, stazionare fuori da un bar di via Monte Nero. A quel punto gli agenti hanno deciso di controllarlo e quest'ultimo, vistosi scoperto, ha cercato di nascondersi all'interno del locale.

Gli agenti sono entrati nel bar e il 35enne, molto agitato, ha dichiarato agli agenti che non aveva con sé droga ma ne aveva un piccola quantità presso la sua abitazione. E infatti, la successiva perquisizione domiciliare ha consentito agli uomini di San Fruttuoso di rinvenire circa 450 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e alcuni sacchetti in cellophane trasparente.

Il 35enne genovese, con svariati precedenti di polizia, è stato arrestato per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti e processato per direttissima questa mattinata.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Meteo, in arrivo vento di burrasca e calo delle temperature

  • Cronaca

    Acqua: riparazione tubazione corso Europa, possibili disagi da Sturla a Sori

  • Economia

    Il Comune assume: oltre 700 nuovi posti entro il 2021

  • Cronaca

    Circo alla Foce, primo weekend di presidio per gli animalisti

I più letti della settimana

  • Mortale in via Bobbio, un video incastra l'automobilista che ammette: «Sono passato col rosso»

  • Grossi quantitativi di droga e armi, arrestato allenatore di calcio

  • Panico in centro, minaccia di gettarsi da ponte Monumentale

  • Ventuno euro per fare da San Martino a Quarto in taxi, indaga la polizia

  • Nascondeva cocaina in trattoria, arrestato noto ristoratore di Sampierdarena

  • Travolge una moto durante un sorpasso, caccia allo scooterista pirata

Torna su
GenovaToday è in caricamento