Scarsa igiene nell'accampamento, dove vive anche un bambino

Un 63enne e due giovani sono stati denunciati per vari reati in salita Ai Molini di Cicala in val Bisagno

Mercoledì 14 novembre 2018 i carabinieri della stazione di Marassi, insieme a personale della stazione Forestale di Prato, hanno denunciato per furto aggravato, invasione di terreni e per violazioni delle leggi ambientali e maltrattamenti in famiglia tre romeni pregiudicati, un 63enne, un 25enne e una 27enne, tutti senza fissa dimora.

I tre, dopo avere invaso un terreno in salita Molini di Cicala, hanno realizzato un accampamento abusivo, costituto da tre capanne, con un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica e abbandonando sul terreno materiali inquinanti.

Nel corso delle operazioni i militari hanno accertato la presenza nell'accampamento del figlio minore della donna, accudito in ambienti dalle pessime condizioni igieniche, per cui, oltre alla segnalazione all'autorità giudiziaria, è scattata quella ai servizi sociali.

Potrebbe interessarti

  • Cannelli di zolfo: un antico rimedio naturale "made in Liguria" contro il torcicollo

  • I genovesi sono davvero tirchi? Tre barzellette per scherzare su questa "leggenda metropolitana"

  • Dialetto curioso: cos'è la "ca do diao"? E la "ca da pèsta"?

  • Curiosità: in Trentino c'è... la Val Genova. Cos'ha in comune con il capoluogo ligure?

I più letti della settimana

  • Tragedia a Sampierdarena, 19enne muore cadendo nella tromba delle scale

  • Cade dalla finestra e precipita su nonna e nipote: tragedia a Castelletto

  • Schianto in A7: muore 19enne, gravissimi due amici

  • In Lungomare Canepa apre "Belin", il bar "autogrill" tutto genovese

  • Tragedia sul Monte Bianco: muore vigile del fuoco genovese, gravissimo collega

  • Guida ubriaco veicolo della Pubblica assistenza e provoca incidente

Torna su
GenovaToday è in caricamento