Masone, recuperata carcassa di cinghiale nelle cascate del Serpente

Il rischio di contaminazione del corso d'acqua era troppo alto, e il sindaco ha chiesto l'intervento dei Vigili del fuoco

I Vigili del fuoco sono intervenuti mercoledì mattina a Masone, in valle Stura, per il recupero di una carcassa di cinghiale che galleggiava nei pressi della cascata del Serpente.

Le segnalazioni sono arrivate da diversi abitanti della zona, e a chiamare i Vigili del fuoco è stato lo stesso sindaco di Masone. 

La squadra di Multedo si è dunque occupata di rimuovere la carcassa: la decomposizione dell’animale nei pressi di un corso d’acqua avrebbe creato un inquinamento batteriologico, con possibili pericoli per la salute. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Coronavirus, c'è un secondo caso alla Spezia

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

  • Pentema diventa un set per il film "Mondi Paralleli"

  • Coronavirus, Viale: «Negativi i test sulle persone esaminate al San Martino»

Torna su
GenovaToday è in caricamento