Danni mareggiata tra Sturla e Nervi, finanziato il ripristino: lavori finiti entro metà maggio

Una decina di interventi per un totale di circa 96mila euro finanziati dal Municipio Levante: obiettivo, ripristinare tutti gli accessi a mare e scogliere

Poco meno di 100mila euro per il ripristino dei danni provocati dalla mareggiata dello scorso autunno sul litorale genovese di levante.

È quanto ha deliberato la giunta del Municipio Levante, approvando un provvedimento con cui finanziare una decina di interventi sugli accessi al mare danneggiati nell’area compresa tra Nervi e Sturla. I lavori inizieranno la settimana prossima, e la previsione è di ultimarli entro metà maggio in modo da ripristinare l’accesso a tutte le spiagge e le scogliere del levante.

Gli interventi riguardano Quinto, Priaruggia, Nervi e Sturla: a Quinto si provvederà a rifare la staccionata e il percorso pedonale all’altezza della scuola Dal Verazzano, a rifare panchine e gradini e a ripristinare finestre e interni del salone tra piazzale Poggi e la spiaggia, e poi si interverrà sulle aree esterne del depuratore rimuovendo i detriti portati dal mare; a Priaruggia i fondi sono destinati al rifacimento della scala di accesso ai servizi e al ripristino dei danni subiti della strutture di balneazione; a Sturla, nell’area della Sportiva Sturla, il Municipio interverrà invece sulla scala di accesso alla spiaggia pubblica, gravemente danneggiata.

Infine, per quanto riguarda Nervi, gli interventi sono suddivisi tra la spiaggia Caprafico (rifacimento docce e scaletta di accesso) e la passeggiata (ripristino e messa in sicurezza degli accessi al mare).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Elicottero su via Balbi e Principe, Alberto Angela al lavoro per le sue "Meraviglie"

  • Pioggia e neve, prolungata l’allerta su tutta la regione

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

Torna su
GenovaToday è in caricamento