Marassi, dopo la maxi rissa in carcere arriva l'ispettore del Ministero

A poche ore dall'ennesimo episodio di violenza andato in scena nel penitenziario genovese, il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha annunciato l'apertura di un'inchiesta e inviato per un sopralluogo il capo del Dap

E’ arrivato questa mattina nel capoluogo genovese Santi Consolo, capo del Dap (Dipartimento amministrazione penitenziaria), inviato dal ministro della Giustizia Andrea Orlando per un sopralluogo nel carcere di Marassi, dove ieri sera è andata in scena una maxi rissa che ha visto coinvolte oltre 60 detenuti tra sudamericani e albanesi.

Le due fazioni si sono fronteggiate durante l’ora d’aria, affrontandosi con armi rudimentali ricavate da maniglie delle porte, bombolette spray e altri oggetti di fortuna e dando vita a un vero e proprio regolamento di conti culminato con il ferimento di una ventina persone.

L’ennesimo episodio di questo tipo che si verifica nel penitenziario genovese, che ha sollevato le proteste dei sindacati di polizia, che denunciano il sovraffollamento della struttura e la carenza di organico, e che ha spinto il ministero della Giustizia a chiedere l’apertura di un’inchiesta, con l’arrivo tempestivo di Consolo per una visita d’ispezione.

Potrebbe interessarti

  • Mangiare sul mare: secondo Forbes in Liguria due ristoranti tra i più belli d'Italia

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Fabrizio De André: «Da dove viene la nostalgia che tutti noi abbiamo di Genova?»

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

I più letti della settimana

  • Lanciano monetine al concerto di Salmo, il rapper: «Ci stiamo divertendo, chi è che ha pagato il biglietto per disturbare?»

  • Schianto in moto in Francia, muore centauro genovese

  • Mangiare sul mare: secondo Forbes in Liguria due ristoranti tra i più belli d'Italia

  • Sequestrati i Bagni Liggia: il titolare promette battaglia

  • Sabato l'addio al giovane 'fighter' morto in A7

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

Torna su
GenovaToday è in caricamento