Marassi, rapina alla Slot House con coltello e volto coperto

Il ladro è entrato nel negozio prima dell'apertura al pubblico. La titolare stava contando l'incasso del fine settimana, circa 12mila euro, è stata buttata a terra e presa a calci

Si è introdotto nel negozio prima dell'apertura al pubblico, ha estratto un coltello e ha minacciato la titolare. È successo  nella Slot House in corso de Stefanis, nel quartiere di Marassi, ieri mattina, lunedì 30 luglio. Sara Mattana stava contando gli incassi del fine settimana quando l'uomo si è fatto strada verso il bancone. Sulle prima la donna, che aveva lasciato la saracinesca abbassata ed era da sola dentro il negozio, ha opposto resistenza ma il ladro l'ha buttata a terra e presa a calci. 

Sul caso stanno indagando i carabinieri che hanno sequestrato le immagini registate dalle telecamere a circuito chiuso dell'attività e fatto i primi rilievi raccogliendo le impronte all'interno del negozio. L'uomo indossava un piumino e un cappuccio in testa e dopo aver preso il bottino, circa 12mila euro, è fuggito.

Sara Mattana è stata ricoverata all'ospedale San Martino per il forte choc e nel pomeriggio ha fornito ai carabinieri i dettagli utili per formare l'identikit del rapinatore.

Potrebbe interessarti

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

  • Cannelli di zolfo: un antico rimedio naturale "made in Liguria" contro il torcicollo

  • I genovesi sono davvero tirchi? Tre barzellette per scherzare su questa "leggenda metropolitana"

  • Dialetto curioso: cos'è la "ca do diao"? E la "ca da pèsta"?

I più letti della settimana

  • Tragedia a Sampierdarena, 19enne muore cadendo nella tromba delle scale

  • Cade dalla finestra e precipita su nonna e nipote: tragedia a Castelletto

  • Schianto in A7: muore 19enne, gravissimi due amici

  • In Lungomare Canepa apre "Belin", il bar "autogrill" tutto genovese

  • Tragedia sul Monte Bianco: muore vigile del fuoco genovese, gravissimo collega

  • Spaccia in centro storico, Cassazione annulla arresto: «Vicoli hanno aiutato la polizia»

Torna su
GenovaToday è in caricamento