Botti illegali a Marassi, maxi sequestro e cinque arresti

Il blitz della polizia in un negozio di via Bobbio ha portato alla chiusura del negozio e al sequestro di trecento chili di fuochi d'artificio

Cinque persone, tre uomini e due donne, sono state arrestate sabato 29 dicembre dagli agenti della questura genovese con l'accusa di detenzione illegale di materiale esplodente.

In un negozio di via Bobbio, nel quartiere di Marassi, sotto un palazzo custodivano trecento chili di materiale pirotecnico in modo del tutto insicuro con un impianto elettrico fatiscente e addirittura alla presenza di una cucina a gas.

Nel corso della perquisizione all'interno dell'esercizio pubblico è saltato poi fuori materiale illecito e quella che potrebbe sembrare una "fabbrica" per l'assemblaggio di fuochi d'artificio illegali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco come fare domanda per i buoni spesa

  • Coronavirus: i casi positivi sono 2.758, oltre 1.300 i ricoverati

  • «Pizze gratis a chi non può comprarsi da mangiare», l'iniziativa solidale della pizzeria di Struppa

  • Passeggiate con i bimbi, è polemica. Il post del medico fa il giro del web: «Ecco perché è meglio di no»

  • Buoni spesa, Bucci: «A partire da mercoledì si potranno richiedere»

  • Coronavirus, 2 milioni di mascherine. Toti: «Saranno distribuite gratis tramite edicole, farmacie e volontari»

Torna su
GenovaToday è in caricamento