Carcere di Marassi, agente colpito con il piede di un tavolo

Continuano gli episodi di aggressione all'interno del penitenziario. La denuncia del sindacato di polizia

Doppia aggressione nel carcere di Marassi e due agenti della polizia peniternziaria finiscono all'ospedale. Un detenuto di origine marocchina, infastidito per un richiamo ricevuto, ha dappirma provocato il personale di scorta e poi ha aggredito un agente mordendogli una mano. Il malcapitato è stato perciò ricoverato e sottoposto a terapia anti infettiva.
Un altro episodio ha scosso il penitenziario nei giorni scorsi: sei detenuti di origine marocchina, al termine della perquisizione ordinari all'interno della loro cella, hanno scagliato contro l'agente il piede di un tavolo colpendolo ad un braccio.  Per il poliziotto si è reso necessario il trasporto in ospedale. «E’ impossibile continuare ad operare a sostegno della sicurezza in un istituto dove, siamo certi, sono saltate le regole, dove i detenuti hanno la strana convinzione che tutto è loro consentito - denuncia Michele Lorenzo segretario regionale del SAPPe –  questo è il risultato di una gestione blanda e permissiva voluta dall’attuale Direzione. L’analisi degli eventi critici e le rimostranze del personale devono indurre la nostra Amministrazione ad interessarsi del problema Marassi».

E la nota del sindacalista continua con altri particolari: «E’ giusto puntualizzare che sino ad oggi l’attenzione del poliziotto di turno ha sempre evitato il peggio dalla criticità di Marassi, sventando comunque due tentativi di evasione, vari tentativi di suicidio, incendi nelle celle, gesti di autolesioni, aggressioni, risse, introduzione di oggetti non consentiti, dove sono presenti 720 detenuti e dove sono sempre meno le unità di Polizia Penitenziaria ad assicurare la sicurezza dei reparti detentivi affidata a solo 156 poliziotti. E’ ormai chiaro che da parte dell’attuale Amministrazione non c’è interesse a limitare i danni di Marass». 

Potrebbe interessarti

  • Forbes: «8 posti in cui mangiare da non perdere in Liguria (con relative specialità)»

  • Manhattan scopre la focaccia di Recco: «Una tentazione eccezionale»

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

I più letti della settimana

  • Tragedia a Busalla, donna incinta trovata morta in casa

  • Superenalotto, in Liguria un'altra vincita

  • Forbes: «8 posti in cui mangiare da non perdere in Liguria (con relative specialità)»

  • Assalto al pulmino della gita per riprendersi il figlio

  • Manhattan scopre la focaccia di Recco: «Una tentazione eccezionale»

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

Torna su
GenovaToday è in caricamento