Sturla, Madonnina dei pescatori distrutta dai vandali

La Madonnina del Buon Consiglio, in via del Tritone, è stata letteralmente distrutta dai vandali nella notte tra domenica e lunedì. Sdegno nel quartiere e l'idea di una raccolta fondi

Genova - Il vandalismo non si ferma proprio di fronte a niente, nemmeno al cospetto delle immagini sacre. Ed è così che la “Madonnina dei pescatori”, la Madonna del Buon Consiglio di Sturla è stata distrutta tra la notte di domenica e lunedì da ignoti.

Un bersaglio “noto” ai teppisti, visto che il 9 ottobre 2009, come sottolinea il Secolo Xix, era avvenuta la stessa cosa ai danni dell’immagine sacra di via del Tritone.

Un riferimento importante per tutti i sturlesi, a due passi dal borgo marinaro e dai nuovi giardini, tanto da identificare il gesto contro la “madonnetta” come un gesto contro l’intera comunità.

La polizia indaga sui vandali, probabilmente una decina di ragazzi ubriachi che nella serata di domenica si sono accaniti contro il simbolo religioso, ma non solo, rovinando anche una fontanella e un lavabo molto antichi.

Purtroppo i danni sono talmente ingenti che una ricostruzione o un restauro sembrano impossibili, tanto che a Sturla è già iniziata una raccolta fondi per comprare una nuova Maddonnina e questa volta anche una grata per proteggerla dai vandali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • Operatori Socio Sanitari, ecco il bando per il "maxi concorso"

Torna su
GenovaToday è in caricamento