Lungomare Canepa, lavori agli sgoccioli: ecco come cambierà il traffico

A Sampierdarena si attende la rivoluzione promessa con l'allargamento della strada a 6 corsie: il sindaco Bucci ha parlato di viale alberato, pannelli fonoassorbenti e cavalcavia

Sarebbero ormai agli sgoccioli i lavori di allargamento di lungomare Canepa, un cantiere lungo e molto impattante che negli ultimi mesi ha subito una brusca accelerata a causa del crollo del ponte Morandi e della rivoluzione al traffico cui la città è andata incontro.

A confermare l’avanzare del cantiere sono sia gli uomini di Sviluppo Genova sia il sindaco Marco Bucci, secondo cui le 6 corsie della strada saranno percorribili per la metà di aprile: a rallentare i lavori sarebbe stato, tra le altre cose, il ritrovamento di alcuni grossi svogli nel sottosuolo lato mare, ostacolo che ha costretto gli operai a raddoppiare gli sforzi per rimuoverli. In generale, però, “lo scheletro” della nuova lungomare Canepa è ormai stato realizzato, e si lavora adesso per cercare di andare incontro alle richieste dei residenti in merito a inquinamento acustico e ambientale e vivibilità.

La realizzazione di quella che di fatto diventerà una superstrada cittadina, infatti (naturale proseguimento della Guido Rossa) preoccupa non poco i sampierdarenesi, sia da un punto di vista abitativo sia da quello commerciale: «Da quando è accaduta la disgrazia del ponte Morandi, a Sampierdarena passano sempre meno auto, non c’è più flusso diretto, con ricadute pesanti sugli affari», ha detto un commerciante di via Cantore al sindaco Bucci nel corso degli ormai tradizionali appuntamenti a colazione nei Municipi.

«Per il Lotto 10 e per lungomare Canepa abbiamo accelerato al massimo tutti i lavori spendendo anche più soldi, ma ne valeva la pena - ha esordito Bucci - Ci rendiamo conto che nel quartiere ci sono molti lavori in corso, sotto san Benigno c’è da fare lo svincolo nuovo per il porto, ma anche in questo caso se ne trarrà un grosso beneficio, i camion entrano ed escono dal porto non passeranno più per la città». 

Nuovi svincoli, viale alberato e pannelli fonoassorbenti

Stando a quanto riferito da Bucci in un bar del quartiere, davanti ai cittadini intervenuti alla colazione, una volta terminato lungomare Canepa ci saranno due modi per entrare direttamente in Sampierdarena: chi dal centro procede verso ponente arriverà all’altezza delle case che danno proprio sulla strada, lì una corsia diventerà un viale alberato, e prima del suo inizio ci sarà l’ingresso in Sampierdarena. La corsia alberata proseguirà per 500-600 metri sino a un’altra uscita che da Sampierdarena sbuca su lungomare Canepa.

Per quelli che invece arriveranno da ponente, diretti verso il centro, l’ingresso in Sampierdarena sarà corrispondente alle rotonde già esistenti che sorgono sotto la strada a mare Guido Rossa, una all’inizio della Fiumara e un’altra alla fine del parcheggio, che serviranno per uscire ed entrare: «In futuro potremmo pensare anche a realizzre un cavalcavia a metà lungomare Canepa, sulla destra, per consentire di uscire, passare sopra lungomare Canepa ed entrare in Sampierdarena - ha aggiunto Bucci -  Al momento però nel progetto non c’è, boisogna vedere anche come muoversi per i pannelli fonoassorbenti chiesti dai residenti: sono certo si potrà fare una specie di galleria, e allora potremo realizzare anche il cavalcavia, ma serve prima la progettazione».

Attualmente, ha concluso Bucci, gli uomini di Sviluppo Genova si stanno occupando dei parcheggi: a fine marzo, inizio aprile, saranno realizzate le uscite così come descritte.

Potrebbe interessarti

  • Perché San Giovanni Battista è il patrono di Genova?

  • La leggenda dell'isola di Bergeggi

  • Ristoranti, vita notturna e shopping: così il Guardian promuove Genova

  • La leggenda del ponte dei suicidi a Carignano

I più letti della settimana

  • Alla Fiumara apre un nuovo negozio

  • Cibo mal conservato, chiuso ristorante

  • Accoltella un uomo alla gola, fermato da poliziotta "cintura nera"

  • Perché San Giovanni Battista è il patrono di Genova?

  • La leggenda dell'isola di Bergeggi

  • Pedone investito in via Gramsci, traffico bloccato

Torna su
GenovaToday è in caricamento