Liguria nella morsa del maltempo, paura e danni nel Tigullio

Il sindaco di Sestri Levante invita a «non uscire di casa se non strettamente necessario». A Lavagna si è abbattuta una tromba d'aria, che ha causato diversi danni

Domenica di intenso maltempo sulla Liguria, in particolare nel levante della regione dove è in vigore l'allerta arancione (gialla sulle altre zone). A Riva Trigoso il torrente Petronio è vicino agli argini. A Sestri Levante, a causa dell'alto livello di precipitazioni in poche ore, chiusi sottopasso Pietracalante, ponte Pestella, chiusa via Verdi. Chiusa via Petronio per livello alto del torrente così come il ponte sul torrente Petronio a Riva Trigoso sia dal punto di vista veicolare che pedonale. Chiuse e poi riaperte le gallerie per Moneglia.

Arpal, modificati livelli e orari dell'allerta

Il sindaco Valentina Ghio invita a «non uscire di casa se non strettamente necessario». A Lavagna si è abbattuta una tromba d'aria, che ha causato diversi danni. Il casello dell'autostrada di Sestri Levante è chiuso in entrata, mentre la viabilità sull'autostrada e sulle ferrovie rimane regolare.

«Una nuova allerta meteo sta interessando tutta la Liguria - ha scritto sui suoi canali social il presidente della Regione, Giovanni Toti -: sale a rossa nello spezzino fino alla mezzanotte di oggi, arancione in Val d’Aveto, Val Trebbia e Valle Scrivia, gialla nel resto del territorio. Nella notte si sono registrati allagamenti e danni nel Levante, in particolare nella zona di Lavagna dove una tromba d'aria ha scoperchiato alcuni tetti e 9 persone sono state evacuate, mentre nel ponente ligure, nella provincia di Imperia, si sono allagati diversi appartamenti e 40 famiglie sono isolate. Il torrente Petronio - conclude Toti - è esondato nel tratto tra Casarza Ligure e Riva Trigoso e anche il livello del Vara, nello spezzino, si è alzato oltre il secondo livello di guardia. Si raccomanda massima prudenza».

Arpal è emesso un nuovo aggiornamento alle 11. A seguito delle forti precipitazioni che stanno riguardando il settore fra le province di Genova e La Spezia - si legge nel messaggio dell'agenzia - i torrenti della zona stanno rispondendo: il Petronio a Sestri Levante e il Vara a Nasceto hanno superato anche il secondo livello di guardia e sono stati segnalati locali allagamenti; tutti i torrenti della zona interessata dalle piogge più intense sono in crescita; anche il Graveglia è sopra al primo livello di guardia.

L'immagine radar mostra nuove strutture temporalesche dal mare avvicinarsi al territorio regionale: le precipitazioni sembrano destinate a durare ancora qualche ora, nonostante possa verificarsi qualche momentanea pausa.

Prestare la massima attenzione nelle zone interessate dai temporali più forti e dalle raffiche - ancora sopra i 120 km/h nell'entroterra di Levante - più intense.

Poco prima, intorno alle 10.30, dalla regione era arrivato il seguente aggiornamento. La notte tra sabato e domenica ha visto forti temporali sparsi da ponente a levante, con disagi diffusi e locali allagamenti, qualche episodio di caduta alberi e alcuni tetti scoperchiati a causa del vento forte. Prestare massima attenzione anche al vento forte e al mare in aumento da questa notte, soprattutto a levante. Alle 10 di questa mattina, dopo il picco di Cuccarello (68.8 mm/1h alle 7.30), era Sestri Levante ad essere interessata da un rovescio molto forte, con 57.6 mm/1h. Forte il temporale a Bargone (49.2 mm), Tavarone (46.4 mm), Passo del Brattello (44.6 mm), ed è tutta la zona alle spalle di Sestri Levante ad essere interessata in questa fase dalle piogge più intense. I livelli dei torrenti iniziano a salire: un primo colmo di piena del Vara è transitato a Nasceto superando il primo livello di guardia, e scenderà lungo il corso del fiume nelle prossime ore. Anche il Petronio in zona Sara ha superato il primo livello di guardia. Sempre molto intense le raffiche sull'entroterra di Levante: alle 9.30 141 km/h a Casoni di Suvero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Pioggia e neve, prolungata l’allerta su tutta la regione

Torna su
GenovaToday è in caricamento