Ruba smartphone in rosticceria, inseguito e arrestato

È successo venerdì sera nel centro storico: il ladro ha cercato di far perdere le sue tracce confondendosi tra la folla in un bar, ma è stato scoperto

Nella serata di ieri, venerdì 21 dicembre, la Polizia di Stato di Genova ha arrestato un cittadino marocchino di 29 anni per furto con destrezza.

Il furto in rosticceria

I fatti sono avvenuti all'interno di una rosticceria di piazza Matteotti: un cliente ha appoggiato lo smartphone sul tavolo, e il ladro ne ha immediatamente approfittato per prenderlo e dirigersi verso l'uscita. La vittima però si è accorta del furto, e si è messa a inseguire il 29enne, che ha cercato di scappare correndo via.

L'inseguimento e l'arresto

Durante la corsa, i due hanno però incrociato una pattuglia della Polizia di Stato: gli agenti, intuita al volo la situazione, si sono subito messi all'inseguimento del fuggiasco che - nonostante i repentini cambi di direzione, imboccando numerosi caruggi e traverse, nel tentativo di far predere le proprie tracce - è stato raggiunto e bloccato in un locale di via Chiabrera. Entrato nel bar, l'uomo ha cercato di confondersi tra la clientela, ma è stato subito identificato. 

I poliziotti hanno recuperato il cellulare rubato e lo hanno restituito al legittimo proprietario, che ha sporto denuncia.

L’arrestato - con precedenti per reati contro il patrimonio e privo di permesso di soggiorno - sarà giudicato con rito per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico malore sul bus, muore 38enne

  • Schianto in via Siffredi, il giallo sulla morte di Burim

  • Addio a Giovanni Filocamo, è morto il "matematico curioso"

  • Le "meraviglie" di Alberto Angela, cosa si è visto

  • Travolto da un treno sulla Milano-Pavia, muore 26enne

  • Morta per droga a 16 anni, confermata in Cassazione la condanna per il fidanzato

Torna su
GenovaToday è in caricamento