Meno incidenti stradali, ma più morti: il bilancio del 2018 della Stradale

Nel 2018 sono stati 2.617 i sinistri stradali nel capoluogo ligure, l’11% in meno rispetto al 2017. Aumentano però le vittime: a pesare sul bilancio, le vittime del ponte Morandi

Meno incidenti, in particolare per quanto riguarda quelli mortali, meno feriti, ma più vittime: questo il bilancio del 2018 della polizia Stradale, che ha diffuso i dati dei 12 mesi da poco conclusi con 49 persone che hanno perso la vita sulle strade. Nel numero sono però comprese le 43 vittime del crollo del Ponte Morandi, che ha inevitabilmente inciso in modo pesante sul bilancio.

In totale, nel 2018 sono stati 2.617 gli incidenti stradali nel capoluogo ligure, l’11% in meno rispetto al 2017; 1.258 le persone ferite (-15%); e ancora, 29.062 le infrazioni al Codice della Strada rilevante, 1.000 le patenti ritirate, 40.488 i punti complessivamente decurtati.

Per quanto riguarda il rispetto dei limiti di velocità, i sistemi Tutor e Vergilius, sistemati sulle tratte A7, A10 e A26 , hanno consentito di accertare, in tutto il 2018, 12.225 violazioni. Su 34.362 persone controllate per guida in stato di ebbrezza o droga, più dell’8% è risultato positivo

La Stradale si è inoltre occupata di aumentare i controlli nel settore del trasporto professionale (svolti anche congiuntamente al personale del Dipartimento Trasporti Terrestri con i Centri Mobili di Revisione). Al 31 dicembre 2018 erano 865 i servizi effettuati con quasi 18mila operatori della Stradale, e 12.342 i veicoli pesanti controllati, il 16% dei quali stranieri. Le infrazioni accertate sono state più di 30mila, 379 le patenti ritirate, 658 le carte di circolazione. 

Controllati in modo particolare anche i pullman che trasportano bambini e studenti in gita o viaggi di istruzione: nel 2018 sono stati sottoposti a controllo 730 autobus,  44 hanno evidenziato almeno una irregolarità, per un totale di 59 infrazioni.

Infine, un accenno alle attività investigative vere e proprie: nell'ambito della specifica attività di contrasto al traffico illegale di veicoli, nel 2018 sono state arrestate 38 persone e denunciate 925; i veicoli sequestrati sono stati 48. Le indagini per truffa, in particolare per le ipotesi di frode assicurativa, alterazione del tachimetro e illecito conseguimento delle patenti di guida, hanno consentito di trarre in arresto 1 persona e denunciarne in stato di libertà 49.

Sulla rete autostradale l'intensificazione dei servizi diretti a contrastare i fenomeni di furti e rapine a danno degli autotrasportatori, esercizi commerciali e utenti in transito ha permesso di arrestare 5 persone e denunciarne  39. Significativi, infine, sono stati i risultati conseguiti nel settore dei controlli agli esercizi commerciali connessi alla circolazione dei veicoli. In particolare, 252 esercizi tra carrozzerie, autofficine, autoscuole, autodemolitori, autosaloni sono stati sottoposti a controllo e 111 sono state le violazioni rilevate. Tra queste, per 9 casi si è proceduto al sequestro amministrativo mentre per 2 violazioni è stato effettuato il sequestro penale.

Potrebbe interessarti

  • Mangiare sul mare: secondo Forbes in Liguria due ristoranti tra i più belli d'Italia

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Fabrizio De André: «Da dove viene la nostalgia che tutti noi abbiamo di Genova?»

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

I più letti della settimana

  • Lanciano monetine al concerto di Salmo, il rapper: «Ci stiamo divertendo, chi è che ha pagato il biglietto per disturbare?»

  • Schianto in moto in Francia, muore centauro genovese

  • Mangiare sul mare: secondo Forbes in Liguria due ristoranti tra i più belli d'Italia

  • Sequestrati i Bagni Liggia: il titolare promette battaglia

  • Sabato l'addio al giovane 'fighter' morto in A7

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

Torna su
GenovaToday è in caricamento