Recco, suv finisce nel fiume: a bordo il titolare della Manuelina e i due figli

Un volo di diversi metri nel torrente, che ha fortunatamente lasciato incolumi l'imprenditore e i due bambini. Alla base dell'incidente, con tutta probabilità, un guasto ai freni

Un incidente che avrebbe potuto andare molto peggio, ma che si è fortunatamente concluso soltanto con contusioni leggere e un grande spavento: è avvenuto mercoledì pomeriggio a Recco, coinvolti Cesare Carbone, proprietario del noto ristorante “La Manuelina” e i due figli piccoli, finiti nel greto del fiume della cittadina.

Stando a quanto ricostruito, intorno alle 18 Carbone stava uscendo dalla strada privata del suo locale per immettersi in via Roma e dirigersi verso il centro cittadino. Qualcosa però è andato storto: l’impianto freni si è bloccato per un malfunzionamento, l’auto ha guadagnato velocità e, senza che il conducente potesse fare nulla, ha sbattuto prima contro il marciapiede e poi contro il muretto di cemento, precipitando nel torrente sottostante ribaltata.

Un volo di diversi metri che, come detto, non ha fortunatamente avuto gravi conseguenze: Carbone è riuscito a uscire da solo dall’abitacolo ribaltato, ha aiutato i figli a uscire e poi li ha affidati alle cure della Croce Verde, che li ha accompagnati al Gaslini per controlli precauzionali. Sul posto anche la Municipale e i Vigili del Fuoco di Rapallo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

  • Pentema diventa un set per il film "Mondi Paralleli"

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

  • Coronavirus, Viale: «Negativi i test sulle persone esaminate al San Martino»

  • Ladro entra in casa nella notte: 17enne difende la sorellina e lo mette in fuga

Torna su
GenovaToday è in caricamento