Investita all'uscita del ristorante, infermiera 56enne morta in ospedale

La donna era stata travolta da un'auto nel centro di Carasco, in Valfontanabuona, sabato sera. Il quadro clinico, già grave, è precipitato nella giornata di lunedì

Non ce l’ha fatta la donna che sabato 20 aprile è stata investita da un’auto nel centro di Carasco, dopo essere uscita dalla pizzeria in cui aveva trascorso la serata.

L’incidente è avvenuto nella serata di sabato in via Disma: la donna, infermiera di 56 anni, era appena uscita dalla pizzeria e stava attraversando la strada quando è sopraggiunta l’auto che l’ha investita. Immediatamente soccorsa, era stata accompagnata all’ospedale San Martino con urgenza, e la sue condizioni, già gravi, si sono ulteriormente aggravate nelle ore successive: dopo essersi visti costretti a dichiarare la morte cerebrale, nella serata di lunedì i medici hanno accertato anche che il cuore aveva ormai smesso di battere.

Dai primi accertamenti effettuati, l’uomo che era al volante dell’auto - che si è subito fermato a prestare soccorso alla donna - non guidava sotto l’effetto di alcol o droga e non procedeva a forte velocità. Alle forze dell’ordine ha chiarito di non avere visto la 56enne sino a quando non se l’è ritrovata davanti. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La "nave delle armi" attracca in porto, scatta la protesta

  • Cronaca

    Morandi, terminati i rientri degli sfollati: «Restano solo gusci vuoti»

  • Cronaca

    Cinquantenne disperso sulle alture di Voltri

  • Cronaca

    San Martino: si rompe l'apparecchio per la radioterapia, decine di sedute rinviate

I più letti della settimana

  • Come difendersi dai pesciolini d'argento (e cosa sono)

  • Schianto in moto a Rivarolo, muore 25enne

  • Genoa: incubo retrocessione, tutti i calcoli per la salvezza

  • Sciopero dei trasporti, a rischio bus e treni

  • Marassi, la leggenda dei fantasmi di villa Piantelli

  • Nave carica di armi in arrivo in porto

Torna su
GenovaToday è in caricamento