Podista travolta a Bolzaneto: muore dopo 6 giorni di agonia

Alessandra Lavarello, l'atleta investita da un'automobile mercoledì 4 aprile, è morta nella giornata di Pasquetta all'ospedale San Martino di Genova. Troppo gravi le ferite riportate dopo l'incidente avvenuto mentre si stava allenando

Alessandra Lavarello, la podista investita da un’automobile mercoledì scorso a Bolzaneto, è morta dopo sei giorni di agonia. A soli 37 anni la donna non è riuscita a superare il dolore ed è deceduta nel reparto di rianimazione dell'ospedale San Martino di Genova dove era stata ricoverata dal momento dell'incidente.

Il fatto risale a mercoledì 4 aprile, Alessandra, atleta tesserata per una società podistica genovese, si stava allenando a lato della strada quando una macchina l’ha travolta.  A dare l'allarme lo stesso conducente del mezzo che si era fermato e aveva prestato i primi soccorsi. Le condizioni della donna, apparse in un primo tempo non gravi, erano precipitate nel corso del trasporto in ospedale. Dopo un intervento chirurgico la podista è caduta in uno stato di coma e da lì non si è più ripresa, fino alla morte avvenuta lunedì 9 aprile. A giorni il funerale, con le orari e date che non sono ancora state rese note.

La sezione infortunistica della polizia municipale che ha aperto un inchiesta sull'accaduto ha iscritto il conducente dell'auto nel registro degli indagati per il reato di omicidio colposo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra a casa tardi e litiga con la moglie, si scopre che era a spacciare

  • Temperature in picchiata, in Liguria arriva la prima neve

  • Sos freddo al parco canile Dogsville: come aiutare

  • Peggioramento in arrivo: l'allerta meteo diventa arancione

  • Razzismo contro bimbo disabile sul bus: «Me lo potete togliere?»

  • Boato nella notte, paura a Campomorone

Torna su
GenovaToday è in caricamento