Incidente in A12, operaio travolto e ucciso da un ubriaco

Alla polizia stradale il 33enne arrestato ha detto di avere alzato un po' troppo il gomito perché festeggiava la nascita di due gemelli

Immagine di repertorio

Un operaio morto e un 33enne finito agli arresti domiciliari. È il bilancio di un tragico incidente, avvenuto ieri pomeriggio intorno alle 18 sull'autostrada A12 fra Sestri Levante e Deiva Marina. La vittima, Umberto Andrea Leone, sessantenne di Massa Carrara, stava posizionando alcune lampade in prossimità di un cantiere quando è stato travolto da una Volkswagen Polo, guidata dal giovane, originario di Altamura e residente a Carrodano.

Dopo aver travolto l'operaio, il guidatore ha accusato un malore ed è stato trasportato al pronto soccorso dell'ospedale di Lavagna in codice giallo. Sottoposto a etilometro è risultato positivo e arrestato con l'accusa di omicidio stradale.

Alla polizia stradale il 33enne Biagio Cappiello ha detto di avere alzato un po' troppo il gomito perché festeggiava la nascita di due gemelli. Tragicamente quella che doveva essere una giornata di festa si è conclusa con la morte di un incolpevole operaio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Corso Europa, identificate le due vittime

  • Corso Europa, auto si ribalta e prende fuoco: due morti

  • Dopo vent'anni di attività chiude Foot Locker

  • I migliori ristoranti sushi all-you-can-eat di Genova: la guida 2020

  • Il meglio del weekend a Genova: Hogwarts Express, focaccette di Crevari, teatri e tanto altro

  • Aggredita e rapinata da tre giovani mentre rientra a casa

Torna su
GenovaToday è in caricamento