Fondi europei e appalti mense: nove persone a giudizio

Carlo Bindella, Lucesio Venturini, Luca Moro, Andrea Mozzati, Danilo Ravera, Maurizio Zucchini, Valerio Balzini, Maurizio Bielli e Giovanna Maranzana sono le persone rinviate a giudizio nell'ambito dell'inchiesta sui fondi europei e appalti mense

Genova - Nove persone sono state rinviate a giudizio con l'accusa di concorso in turbativa d'asta nell'ambito di uno dei filoni dell'inchiesta sui fondi europei. Il 2 ottobre compariranno davanti al giudice Carlo Bindella e Lucesio Venturini, presidente e direttore generale dell'Asp 'Emanuele Brignole', Luca Moro del consiglio di amministrazione dell'Asp e Andrea Mozzati, consulente legale dell'Asp, Danilo Ravera e Maurizio Zucchini, il primo legale rappresentante del Consorzio Cooperativo Cress e il secondo consulente legale del Cress, Valerio Balzini, presidente della Confcooperative Liguria, Maurizio Bielli e Giovanna Maranzana.

L'azienda per i servizi alla persona Emanuele Brignole è partecipata dal Comune di Genova e dalla Regione. Secondo l'accusa, l'appalto truccato, del valore di 8,7 milioni di euro, riguarderebbe l'affidamento del servizio mense delle strutture gestite dall'Asp Emanuele Brignole a due società.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scooter contro auto della polizia, un morto

  • Sampierdarena, dà in escandescenze per la strada e ferisce 3 poliziotti

  • Allerta meteo arancione, scuole chiuse nei municipi Ponente e Medio Ponente, allagamenti nella notte e caos viabilità

  • Incidente al casello, un morto

  • Meteo: fine settimana di maltempo, allerta su tutta la Liguria

  • A San Desiderio l'ultimo saluto a Luca

Torna su
GenovaToday è in caricamento