Ilva: lavoratori in corteo contro il sequestro dell'impianto di Taranto

Oltre 200 lavoratori dell'Ilva di Cornigliano sono usciti dai cancelli per protestare contro il sequestro delle aree della società a Taranto. Le lavorazioni svolte a Genova dipendono in gran parte da manufatti provenienti dalla Puglia

Genova - Oltre 200 lavoratori dell'Ilva di Cornigliano a Genova sono usciti dai cancelli per protestare contro la decisione dei giudici di sequestrare le aree della società a Taranto.

La preoccupazione dei lavoratori genovesi è molto forte perché le lavorazioni svolte a Genova dipendono in gran parte da manufatti provenienti dalla Puglia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Tra cinque giorni - ha detto il segretario della Fiom Grondona - non avremo più materiale da lavorare». Il corteo si dirige verso la Prefettura (Ansa).

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto contromano in corso Europa, al volante non c'è nessuno

  • Aster assume, indetti tre nuovi bandi: come partecipare

  • Si tuffa a Punta Chiappa e batte la testa sugli scogli

  • Tragedia sul monte Bianco, morti due alpinisti genovesi

  • Bar in bancarotta: imprenditore si finge dipendente e prende la disoccupazione

  • Ogni mattina fanno colazione insieme, finché un giorno lei lo deruba

Torna su
GenovaToday è in caricamento