Iit e Polizia Postale insieme per combattere il cybercrime

Firmato un accordo che sancisce una collaborazione di 3 anni tra l'Istituto Italiano di Tecnologia di Genova e le forze dell'ordine contro i crimini informatici

Istituto Italiano di Tecnologia e Polizia Postale insieme per contrastare e prendere i crimini informatici: è stato firmato in questi giorni un protocollo di intesa che riguarda i sistemi informativi della rete dell’Iit e che prevede una nuova collaborazione  tra il Compartimento Polizia Postale per la Regione Liguria e la Direzione Sistemi Informativi e Telecomunicazioni dello stesso Iit.

L’accordo prevede una condivisione e uno scambio di dati utili per la prevenzione di eventuali attacchi ai sistemi gestiti dall’Iit e un monitoraggio costante sulle emergenze relative a vulnerabilità o incidenti informatici che possano minare la regolarità dei servizi informatici e  di telecomunicazione, mirato all’identificazione dell’origine degli attacchi.

La collaborazione durerà 3 anni, e si inserisce all’interno del decreto ministeriale “Quadro Nazionale per la Sicurezza dello Spazio Cibernetico”, adeguandosi anche all’ultimo Regolamento Ue, il cosiddetto “il “Gdpr - General Data Protection Regulation”, sulla protezione dei dati personali.

«Si tratta di un ulteriore passo avanti verso la gestione attenta del programma di Cyber Security di IIT, strumento di prevenzione fondamentale per un istituto di ricerca internazionale che investe pesantemente in infrastrutture informatiche», ha detto l’ingegnere Gianmarco Montanari, direttore Generale di Iit, firmatario dell’accordo insieme con il vice questore Tiziana Pagnozzi, dirigente del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni della Regione Liguria, e l’ingegnere Roberto Surlinelli, direttore dell’Ufficio Sistemi Informativi e Telecomunicazioni dell’Istituto Italiano di Tecnologia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

Torna su
GenovaToday è in caricamento