Esplosione all'Iit, migliorano le condizioni degli operai feriti

I due uomini sono ricoverati nel Centro Grandi Ustionati del Villa Scassi con ustioni chimiche su diverse parti del corpo. Restano da chiarire le cause alla base dello scoppio

Migliorano le condizioni dei due operai che martedì pomeriggio sono rimasti feriti in un’esplosione avvenuta all’interno dell’Istituto Italiano di Tecnologia, a Morego, in Valpolcevera.

I due feriti si trovano ancora ricoverati nel Centro Grandi Ustionati dell’ospedale Villa Scassi, dove sono stati accompagnati d’urgenza dopo che dalla lavastoviglie industriale che stavano riparando in mensa è partito lo scoppio. Entrambi hanno riportato gravi ustioni chimiche legate al contatto con i detergenti che stavano usando per la manutenzione del macchinario. 

Restano da chiarire intanto le cause all’origine dell’incidente: i Vigili del fuoco, che si sono occupati di spegnere l’incendio e mettere in sicurezza la mensa dell’Iit, ipotizzano che possa essersi trattato di un corto circuito o di una reazione proprio ai detergenti utilizzati, ma le indagini sono ancora in corso. I circa 200 dipendenti dell’istituto, nel frattempo, consumano i pasti con stoviglie riciclabili in attesa che la lavastoviglie venga dissequestrata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto in via Siffredi, muore 27enne

  • Tragico malore sul bus, muore 38enne

  • Scalinata Borghese restituita alla città: ecco com'è diventata

  • "Gelatina" di Genova è la migliore gelateria emergente d'Italia per Gambero Rosso

  • Schianto in via Siffredi, il giallo sulla morte di Burim

  • Addio a Giovanni Filocamo, è morto il "matematico curioso"

Torna su
GenovaToday è in caricamento