Emergenza ambientale: guida tradotta in sette lingue, c'è anche il genovese

Nasce a Genova la prima iniziativa multilingue in Italia sul tema della sicurezza e della prevenzione del rischio

“Sicurezza senza confini. Prevenzione del rischio e buone pratiche di protezione civile”. Una brochure tradotta in sette lingue che contiene i testi dei comportamenti di autoprotezione da adottare in caso di emergenza ambientale. È l'iniziativa partita da alcune mamme degli allievi dell’Istituto Comprensivo Teglia e subito accolto dal sindaco Doria.

Il progetto “Diffusione della cultura di protezione civile nelle scuole”  è diventato infatti un'intesa tra comune di Genova e Ufficio Scolastico Regionale con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. I testi sono stati tradotti in sette lingue inglese, francese, spagnolo, arabo, albanese, rumeno, dari e “genovese”. Per questa traduzione in dialetto fondamentale è stato l'aiuto dell'associazione "A Compagna".

Alla presentazione hanno preso parte il sindaco Marco Doria, gli assessori alla Protezione Civile e alla Scuola, Giovanni Crivello e Pino Boero, la presidente del Municipio 5 Valpolcevera Iole Murruni, il console di Tunisia a Genova e console decano del Corpo Consolare di Genova, Nar Ben Soltana, il dirigente Ufficio Scolastico Regionale - Ambito Territoriale di Genova Loris Perotti, e Francesca Bellenzier, dirigente Settore Protezione Civile del Comune di Genova.

Il progetto è nato l'anno scorso, su proposta di alcune mamme degli allievi dell’Istituto Comprensivo di Teglia, quartiere della Valpolcevera, che si confrontano tutti i giorni con il tema della multiculturalità e vogliono contribuire alla crescita dei "nuovi genovesi". Sono stati gli esperti della Protezione Civile del Comune di Genova ad illustrare "le buone pratiche" ai genitori della scuola dell’infanzia, tra le quali: la conoscenza dei fenomeni ambientali e del territorio dove si vive e il riconoscimento dei sistemi di allertamento e di avviso alla popolazione.

Una volta tradotti, i testi sono stati revisionati da volontari dell'Università di Lingue di Genova e dall'istituto di studi orientali CELSO. Il libretto, che è stato illustrato dagli studenti di archittetura e ha visto la pubblicazione grazie al contributo del Rotary Club di Genova, sarà distribuito in tutte le scuole del comune anche in formato digitale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Dal cibo all'allontanamento forzato: ecco perché non si possono aiutare le orche in porto

  • Orche in porto, interviene il Ministero: «Probabilmente sono malate»

  • Molesta i clienti del ristorante e morde i carabinieri, ricoverata in tso

Torna su
GenovaToday è in caricamento