Da Cornigliano a Prè per spacciare, arrestato

In manette è finito un 47enne di origini algerine, con precedenti specifici. Lo spacciatore è stato subito processato con rito per direttissima

Ieri sera intorno alle 23.30 un algerino di 47 anni con numerosi precedenti specifici è stato fermato dai poliziotti delle volanti e dei commissariati Centro e Prè mentre si aggirava con fare nervoso nei pressi di una fermata dell'autobus in via Gramsci.

Da un primo controllo gli agenti hanno rinvenuto nelle tasche dello straniero 7 involucri contenenti circa 15 grammi di derivati della cannabis e 40 euro in banconote di piccolo taglio. Considerati i suoi precedenti di polizia, gli agenti hanno perquisito il domicilio dell'uomo in via Cornigliano dove hanno trovato altri 60 grammi della stessa sostanza, un bilancino di precisione, vario materiale per il confezionamento e la somma di 400 euro suddivisa in 4 banconote.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 47enne è stato arrestato e giudicato questa mattina con rito per direttissima, come disposto dall'autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Basilico in esubero per chiusura ristoranti, le aziende agricole organizzano la consegna a domicilio

  • Coronavirus: la curva rallenta, ma i contagiati sono oltre 2.000 e i morti 254

  • Coronavirus, i numeri tornano a crescere in Liguria: 2.226 i positivi, 26 nuovi decessi

  • Genova, tutte le attività commerciali che sono aperte e che fanno consegna a domicilio

  • Coronavirus, 51 morti in un giorno. I casi positivi sono 2.329

  • Coronavirus, l'intuizione al Villa Scassi: apparecchiature da sub per testare l'efficacia dei ventilatori

Torna su
GenovaToday è in caricamento