Uscite di emergenza dell'autobus rotte: gita scolastica fermata dalla Stradale

In caso di incidente, il pullman avrebbe potuto trasformarsi in una pericolosa trappola senza via d'uscita

La sicurezza prima di tutto: così, dopo i controlli della Polizia Stradale che hanno riscontrato le uscite di emergenza rotte su un autobus, i ragazzi di un liceo genovese che dovevano partire per Bergamo hanno dovuto attendere un altro mezzo.

È accaduto giorni fa in piazza Principe, dove 15 studenti aspettavano il pullman di una ditta di trasporti genovese per la gita scolastica. All'appuntamento era presente anche una pattuglia della Polizia Stradale di Sampierdarena, avvisata giorni prima dalla direzione della scuola stessa.

Mentre i ragazzi caricavano i bagagli, sono partiti i controlli: tutto in regola, fino a quando gli agenti hanno voluto provare l'efficienza dell'apertura di emergenza delle porte. Niente da fare: né il portellone anteriore né quello posteriore si sono aperti, funzionando solo quando azionati dal cruscotto del conducente. Tutto ciò, in caso di incidente, avrebbe potuto trasformare il pullman in una pericolosa trappola senza via d'uscita.

PAGINA SUCCESSIVA: COM'È ANDATA A FINIRE

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Cenare sul mare: 5 ristoranti da provare a Genova e dintorni

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Perché San Giovanni Battista è il patrono di Genova?

  • La "graziosa" con gli occhi grandi color di foglia di De André è esistita davvero

I più letti della settimana

  • Schianto mortale a Staglieno, operata la 45enne sopravvissuta

  • Incendio all'ultimo piano di un palazzo, abitanti in fuga dalle scale

  • Paura in porto, una donna si getta dalla nave

  • Resta bloccata in un parcheggio e sfonda il cancello con l'auto

  • Blitz al circolo privato, diecimila euro di multa al presidente

  • Accoltella un uomo alla gola, fermato da poliziotta "cintura nera"

Torna su
GenovaToday è in caricamento