Polpette avvelenate nei giardini Lamboglia, l'assessore Fiorini: «Faremo accertamenti»

Ai giardini Lamboglia sarebbero state trovate polpette avvelenate. Se n'è parlato nel corso del consiglio comunale del 28 aprile. L'assessore Fiorini assicura: «Faremo accertamenti»

Bocconcini a forma di polpette e pezzi di carne avvelenati disseminati nei giardini Lamboglia rischiano di uccidere i cani e sono pericolosi, se toccati, per i bambini. La voce corre tra i cittadini genovesi preoccupati e di questo problema si è parlato anche nel corso dell'ultima seduta del consiglio comunale del 28 aprile, sollevato da Guido Grillo del Pdl.

Risponde l’assessore Elena Fiorini: «Come è stata accertata la presenza di veleni? Non è pervenuta alla PM alcuna segnalazione. Presa nota della situazione, faremo accertamenti. La procedura prevede che, in seguito a una segnalazione, una pattuglia prelevi campioni per farli analizzare. Se viene rilevata presenza di veleni, si provvede alla bonifica e alle misure necessarie».

«Spesso - conclude l'assessore - le segnalazioni non hanno fondamento; in un solo caso, a Villa Giuseppina, è stato accertato che le polpette contenevano veleno e frammenti di vetro».

Potrebbe interessarti

  • Mangiare sul mare: secondo Forbes in Liguria due ristoranti tra i più belli d'Italia

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Fabrizio De André: «Da dove viene la nostalgia che tutti noi abbiamo di Genova?»

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

I più letti della settimana

  • Lanciano monetine al concerto di Salmo, il rapper: «Ci stiamo divertendo, chi è che ha pagato il biglietto per disturbare?»

  • Schianto in moto in Francia, muore centauro genovese

  • Mangiare sul mare: secondo Forbes in Liguria due ristoranti tra i più belli d'Italia

  • Sequestrati i Bagni Liggia: il titolare promette battaglia

  • Sabato l'addio al giovane 'fighter' morto in A7

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

Torna su
GenovaToday è in caricamento