Rissa fra Caruggi e Brigata Speloncia prima di Genoa-Lazio, 18 denunciati

Tutti i soggetti denunciati hanno precedenti penali che vanno dal tentato omicidio alla rissa, violenza e resistenza al pubblico ufficiale, nonché per reati contro il patrimonio o in materia di stupefacenti

Foto Facebook

Non sempre gli scontri fra tifoserie nel mondo del calcio vedono coinvolti simpatizzanti di squadre diverse. È così che il 17 febbraio 2019, alle ore 15, durante Genoa-Lazio, pregressi dissapori interni alla tifoseria rossoblù, in particolare tra le due frange ultras più estreme, ovvero il gruppo dei Caruggi e la Brigata Speloncia di via Armenia 5 rosso, sono sfociati in un chiarimento non proprio amichevole.

L'attrito fra le due componenti sembrerebbe scaturito da alcune incomprensioni relative all'apposizione degli striscioni sia in casa che in trasferta, poi acuitosi in conseguenza del comportamento tenuto da alcuni dei leader dei due distinti gruppi. La necessità di ripristinare i rapporti di forza all'interno della gradinata Nord avrebbe reso necessario un 'chiarimento' relativamente alla spartizione del territorio proprio in zona stadio, in occasione della richiamata partita.

Prima del fischio d'inizio, infatti, intorno alle 14, i due gruppi hanno iniziato a fronteggiarsi per alcuni minuti, dando vita a un'animata discussione, poi degenerata in una breve rissa con spintoni e qualche schiaffo. Il pronto intervento del personale Digos e il tempestivo schieramento dei contingenti delle forze dell'ordine hanno impedito che la situazione degenerasse.

Le indagini avviate nell'immediato dalla Digos, nonché la disamina delle immagini registrate sia dal circuito Gos che le video riprese della Polizia scientifica hanno portato all'identificazione di 18 soggetti, indagati per il reato di rissa e per utilizzo di mazze e bastoni in occasione di manifestazioni sportive.

Tutti i soggetti denunciati hanno precedenti penali che vanno dal tentato omicidio alla rissa, violenza e resistenza al pubblico ufficiale, nonché per reati contro il patrimonio o in materia di stupefacenti; 15 di questi hanno anche precedenti specifici per reati da stadio e quindi già in precedenza sono stati sottoposti a Daspo.

Sono in corso altre indagini finalizzate a individuare eventuali ulteriori responsabili della rissa. Tutti i soggetti di cui sopra saranno sottoposti a Daspo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Bella gente.Magari cassa integrati o disoccupati

  • Si sono litigati per gli striscioni!!! Pensa che cervello che hanno questi imbecilli. Non dovrebbero entrare MAI PIU' in uno stadio. Via la rumenta.

    • Avatar anonimo di Loris Borrata
      Loris Borrata

      Davvero pensi che sono dotati di un cervello?...io credo che sia un coriandolo o una fetta di cetriolo...e comunque dello stadio non gli frega niente..infatti stanno fuori per pestarsi e basta...ste larve...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Agenzia nazionale per la sicurezza stradale, la richiesta: «Agli Erzelli la sede operativa»

  • Cronaca

    Manin, guasto alla lavatrice: appartamento in fiamme

  • Cronaca

    Manifesti fascisti in città e in valle Stura, Anpi: «Patetico»

  • Cronaca

    Ponte, si prepara la ricostruzione. La perizia: «Cavi corrosi»

I più letti della settimana

  • Grossi quantitativi di droga e armi, arrestato allenatore di calcio

  • Si cappotta in auto, grave una donna

  • Panico in centro, minaccia di gettarsi da ponte Monumentale

  • Ventuno euro per fare da San Martino a Quarto in taxi, indaga la polizia

  • Nascondeva cocaina in trattoria, arrestato noto ristoratore di Sampierdarena

  • Ruba, scappa e torna indietro per farsi ridare il cellulare: arrestata

Torna su
GenovaToday è in caricamento