G8, possibile revisione del processo per i poliziotti della Diaz

La Corte europea dei diritti dell'uomo (Cedu) ha però aperto la strada a una revisione del processo dichiarando ammissibile il ricorso presentato da alcuni dei funzionari di polizia coinvolti nella vicenda

Sono passati 17 anni dai fatti drammatici della scuola Diaz durante il G8 di Genova del 2001, per i quali molti poliziotti sono stati condannati in via definitiva al termine di un lungo processo. La Corte europea dei diritti dell'uomo (Cedu) ha però aperto la strada a una revisione del processo dichiarando ammissibile il ricorso presentato da alcuni dei funzionari di polizia coinvolti nella vicenda.

I poliziotti erano stati assolti in primo grado, ma condannati in appello e in Cassazione per calunnia e falso. La Cedu, adesso, dovrà valutare il ricorso presentato da alcuni dei funzionari e, in caso di esito positivo, la revisione del processo diventerebbe possibile. Al centro della questione la presunta violazione dell'articolo 6 della convenzione europea per i diritti dell'uomo che fa riferimento al "diritto a un equo proceso". Secondo coloro che si sono appellati al Cedu la corte di Appello di Genova prima di ribaltare la sentenza di assoluzione in primo grado avrebbe dovuto sentire nuovamente i testimoni che erano stati interrogati nella prima fase del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alberto Angela racconta Genova: ecco quando andrà in onda la puntata delle "Meraviglie"

  • Bar, ristorante e giardino d'inverno: tutto pronto per l'inaugurazione della nuova Scalinata Borghese

  • Il meglio del weekend a Genova: Hogwarts Express, focaccette di Crevari, teatri e tanto altro

  • Cassano torna in campo: nuova esperienza in Aics con tripletta all'esordio

  • 10 film girati a Genova, tra "cult" e pellicole meno conosciute

  • Due rapine in altrettante sere, sempre nello stesso posto

Torna su
GenovaToday è in caricamento