Caricamento: turista inglese derubato e preso a bottigliate in testa

Uscendo dal bagno di un locale ha notato una ragazza allontanarsi con la sua giacca, protetta da due complici. La vittima ha inseguito la giovane e una volta raggiunta è stato aggredito dagli amici di lei con cocci di bottiglia. I tre sono stati arrestati

Genova - Un cittadino Britannico questa notte, martedì 11 dicembre 2012, è stato aggredito e picchiato da tre sudamericani in piazza Raibetta a seguito di un furto. Giunti sul posto gli operatori della polizia hanno notato tre persone, una donna e due uomini, che aggredivano altri due uomini.

Una volta divise le persone, gli agenti hanno constatato che il cittadino inglese era stato aggredito e ferito a seguito di un furto. L’uomo era all’interno di un locale e rientrando dal bagno ha visto una ragazza di 28 anni rubargli la giacca e allontanarsi in compagnia di altri due connazionali, rispettivamente di 29 e 31 anni.

Il derubato, che era in compagnia di un amico, ha seguito nei vicoli i tre giovani e quando ha rivendicato la sua giacca è stato aggredito e colpito con una bottigliata in testa. In particolare, i due uomini che erano in compagnia della donna, lo hanno immobilizzato e colpito con dei cocci di bottiglia in vari punti della faccia procurandogli ferite da taglio.

L’amico della vittima, nonostante la concitazione del momento, riusciva a chiamare la polizia e per i tre aggressori è scattato l’arresto per rapina in concorso tra loro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due trattorie di Genova tra le migliori in Italia, secondo la classifica di "Repubblica Sapori"

  • I 17 ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Tragedia in via Piacenza: uccide la moglie e si getta dal balcone

  • San Martino, nuove regole per il pronto soccorso: un solo accompagnatore e con il pass

  • È febbraio ma sembra primavera: a Genova si fa il bagno in mare

  • Ladro entra in casa nella notte: 17enne difende la sorellina e lo mette in fuga

Torna su
GenovaToday è in caricamento