Sorpresi a rubare nei negozi, cinque giovani nei guai

Due ragazzi sono stati fermati in via XX Settembre dai carabinieri di Quartiere e sorpresi in possesso di una borsa, poi risultata schermata. Gli altri due furti sono avvenuti alla Fiumara e presso il centro commerciale Aquilone

Nel corso della giornata di giovedì 14 novembre 2019 i carabinieri delle stazione di Sampierdarena e Carignano e un equipaggio del Nucleo Radiomobile hanno denunciato per furto aggravato, furto aggravato in concorso e tentato furto aggravato in concorso cinque giovani.

Il primo a finire nei guai è stato uno studente 16enne albanese, sorpreso dopo che si era impossessato di alcuni capi di abbigliamento del valore commerciale di 85 euro dal punto vendita Pittarosso dentro il centro commerciale L'Aquilone. Due cittadini ecuadoriani di 20 e 22 anni, entrambi gravati da pregiudizi di polizia, sono stati fermati in via XX Settembre dai carabinieri di Quartiere e sorpresi in possesso di una borsa, poi risultata schermata, con all'interno un capo di abbigliamento del valore di 100 euro.

Infine due studentesse minorenni genovesi di 15 e 16 anni sono state sorprese mentre tentavano di asportare alcuni capi di abbigliamento, del valore di 120 euro, all'interno del punto vendita Stradivarius dentro il centro commerciale Fiumara dopo aver rimosse le placche anti-taccheggio. La refurtiva è stata recuperata e restituita.

I minori, dopo le formalità, sono stati affidati ai rispettivi genitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Le orche non lasciano il porto: «Hanno perso peso». Si cerca il corpo del piccolo

  • Timori e speranze per le orche "genovesi", porto in continuo monitoraggio

Torna su
GenovaToday è in caricamento