Burian sferza la Liguria, termometro a - 18. Le misure contro il gelo

Temperature da record nell'entroterra, sulla cima del monte Bue scendono ben sotto lo zero. Potenziati i presidi per garantire la viabilità, allestiti diversi punti di accoglienza in città

Spunta il sole su Genova dopo un weekend caratterizzato da pioggia e, per quanto riguarda domenica, neve, e una nottata in cui le temperature, sopratutto nell’entroterra, sono scesi a livelli record.

Come ampiamente previsto, infatti, Burian ha portato un’ondata di gelo su tutta l’Italia, e anche in Liguria i suoi effetti si sono fatti sentire: a Santo Stefano d’Aveto, in particolare, all’alba di lunedì il termometro segnava - 18 gradi sul monte Bue, -16 a Prato della Cipolla. Meglio in città e sulla costa, dove i valori sono rimasti vicini o di poco sotto allo zero.

Nonostante il sole, però, il freddo dovrebbe stringere la morsa sulla regione nelle prossime ore, e Comune e associazioni stanno già correndo ai ripari per prevenire situazioni di disagio e pericolo e cercare di fornire un ricovero e un pasto caldo a chi vive per strada e rischia di pagare un prezzo altissimo in questo ritorno d’inverno.

croce bianca ricovero accoglienza-2

La comunità di Sant’Egidio, per esempio, ha avviato una raccolta straordinaria di coperte per proteggere i senzatetto (consegna martedì 27 febbraio dalle 20.30 alle 21.30 e venerdì 2 marzo dalle 16 alle 18), mentre Massoero 2000 Onlus e Il Ces.to hanno già tenuto diverse riunioni con membri e volontari per organizzare l’accoglienza nel centro di vico Stoppieri. Anche la Croce Bianca genovese si è attivata aprendo un punto di accoglienza in sede, dove due giovani migranti volontari si sono messi a disposizione per servire un pasto caldo a chi avrà bisogno.

I provvedimenti per la viabilità su strade e autostrade

Nel pomeriggio di domenica, inoltre, in Prefettura si è tenuta una riunione del Comitato Operativo per la Viabilità della Città Metropolitana, finalizzata a mettere a punto un piano di gestione delle strade cittadine ed extraurbane alla luce delle previsioni. All’incontro hanno partecipato, oltre al prefetto Fiamma Spena, rappresentanti di Regione Liguria, Vigili del fuoco, Anas, Autostrade per l'Italia, Polizia Stradale, Città Metropolitana, Capitaneria di Porto, Polizia Ferroviaria, Polizia Locale del Comune di Genova ed esponenti delle forze dell’ordine. 

A preoccupare in particolar modo è l’ulteriore abbassamento delle temperature previsto nelle prossime ore, con conseguenti nevicate e gelate soprattutto nell’entroterra. Già nel weekend i mezzi spargisale sono stati avvistati in diversi quartiere della città, da Castelletto a Staglieno passando per Molassana e Voltri, e nel corso dell’incontro anche Autostrade ha assicurato che, oltre a occuparsi della rimozione in via preventiva dei cantieri non fissi, rafforzerà il presidio con mezzi e uomini e incrementerà le operazioni di spargimento di sale, ripetute periodicamente. Verranno inoltre diramate attraverso i pannelli a messaggio variabile le informazioni di utilità per i conducenti e le disposizioni di sicurezza emesse da Viabilità Italia.

La polizia Stradale assicurerà l’intensificazione della presenza di pattuglie in ambito autostradale su tutta la Regione, con accorciamento delle tratte da vigilare e supervisione degli snodi sia su A7 sia su A26, mentre le altre forze di Polizia opereranno, dove serve, attenendosi al Piano Neve già approvato dalla Prefettura.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sampierdarena, dà in escandescenze per la strada e ferisce 3 poliziotti

  • Allerta meteo rossa tra domenica sera e lunedì: scuole chiuse, le previsioni del tempo

  • Allerta meteo arancione, scuole chiuse nei municipi Ponente e Medio Ponente, allagamenti nella notte e caos viabilità

  • Allerta rossa, Limet: «È come se la Liguria fosse sommersa di benzina. Finchè qualcuno non spara il colpo»

  • Meteo: fine settimana di maltempo, allerta su tutta la Liguria

  • Incidente al casello, un morto

Torna su
GenovaToday è in caricamento