Prende le "ordinazioni" dai clienti, poi va a rubare alla Fiumara

I poliziotti intervenuti nel centro commerciale hanno recuperato i vestiti rubati e sequestrato un foglio dove erano appuntati diversi capi d’abbigliamento e il relativo prezzo

Prendeva le "ordinazioni" dai clienti, poi andava a rubare i vestiti richiesti alla Fiumara. La Polizia genovese ha arrestato un uomo di 46 anni e origini marocchine per furto aggravato nel pomeriggio di giovedì 28 febbraio 2019. 

I poliziotti del Commissariato Cornigliano sono intervenuti presso il punto vendita Oviesse della Fiumara, dove era stata sorpresa una persona con merce non pagata. Il taccheggiatore avava prelevato due paia da pantaloni e due giacche in pelle e si è recato nei camerini, da dove è poi uscito senza avere più nulla in mano. Fermato oltre le casse, è stato accompagnato all’interno del negozio in attesa dell’arrivo della volante.

Gli agenti hanno accertato che l’uomo, dopo aver rotto le placche antitaccheggio, aveva indossato le giacche ed i pantaloni sotto i propri indumenti. I poliziotti  hanno sequestrato anche un foglio dove erano appuntati, come in una sorta di ordinazione, diversi capi d’abbigliamento e il relativo prezzo. Il ladro è stato processato per direttissima nella mattinata di venerdì 1 marzo 2019.

Potrebbe interessarti

  • Cenare sul mare: 5 ristoranti da provare a Genova e dintorni

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • La "graziosa" con gli occhi grandi color di foglia di De André è esistita davvero

  • Perché a Genova per indicare un debito si dice "puffo"?

I più letti della settimana

  • Schianto mortale a Staglieno, operata la 45enne sopravvissuta

  • Tragico schianto a Dinegro, morto automobilista

  • Cenare sul mare: 5 ristoranti da provare a Genova e dintorni

  • Schianto a Staglieno: morto un uomo, una donna gravissima

  • Incendio all'ultimo piano di un palazzo, abitanti in fuga dalle scale

  • Da Castelletto a Sampierdarena, ciak si gira per Alessandro Preziosi

Torna su
GenovaToday è in caricamento