Stabilimento balneare evade fisco per 400 mila euro, accertamenti Gdf

I soci di una società di Chiavari mantenevano un tenore di vita elevatissimo a fronte di dichiarazioni dei redditi minime. Indagini su conti correnti bancari portano alla luce il tentativo di truffa ai danni dello Stato

Genova - Gestivano uno stabilimento balneare nel Tigullio mantenedo un elevatissimo tenore di vita a fronte di dichiarazioni dei redditi minime. Per questo motivo, una società di Chiavari è finita sotto l'occhio attento della guardia di Finanza.

Le fiamme gialle hanno accertato la mancata dichiarazione di quasi 400 mila euro, un'evasione dell'Iva di oltre 55 mila euro e ritenute fiscali non versate per un valore di circa 5 mila euro.

Il denaro occultato al fisco veniva tranquillamente versato su conti correnti bancari, senza badare al fatto che quelle cifre fossero ben lontane da quelle indicate sulle dichiarazioni dei redditi. Gli accertamenti hanno riguardato i conti della società, dei soci e quelli del coniuge del rappresentante legale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto in via Siffredi, muore 27enne

  • Tragico malore sul bus, muore 38enne

  • Scalinata Borghese restituita alla città: ecco com'è diventata

  • "Gelatina" di Genova è la migliore gelateria emergente d'Italia per Gambero Rosso

  • Schianto in via Siffredi, il giallo sulla morte di Burim

  • Addio a Giovanni Filocamo, è morto il "matematico curioso"

Torna su
GenovaToday è in caricamento