Lavora in una casa di riposo come infermiera, ma il suo diploma non è riconosciuto in Italia

Nei guai una 25enne albanese e la legale rappresentante della struttura per anziani, che si trova nel chiavarese

Martedì, i Carabinieri del NAS di Genova, dopo un'ispezione presso una casa per anziani del chiavarese, hanno denunciato due donne, una 25enne albanese residente a Genova e una 69enne cremonese di Lavagna.

La prima, infermiera presso la struttura, lavorava con un titolo professionale di studio conseguito in Albania, senza che fosse stato riconosciuto dal Ministero della Salute Italiano. La seconda, in qualità di legale rappresentante della struttura in parola, permetteva alla 25enne l’esercizio della professione infermieristica anche in mancanza di un vero titolo abilitante: alla 69enne, anche una multa di 2mila euro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Da metà giugno in servizio i nuovi bus elettrici

  • Cronaca

    San Martino: si rompe l'apparecchio per la radioterapia, decine di sedute rinviate

  • Cronaca

    Cinquantenne disperso sulle alture di Voltri

  • Cronaca

    La "nave delle armi" attracca in porto, scatta la protesta

I più letti della settimana

  • Come difendersi dai pesciolini d'argento (e cosa sono)

  • Schianto in moto a Rivarolo, muore 25enne

  • Genoa: incubo retrocessione, tutti i calcoli per la salvezza

  • Sciopero dei trasporti, a rischio bus e treni

  • Marassi, la leggenda dei fantasmi di villa Piantelli

  • Nave carica di armi in arrivo in porto

Torna su
GenovaToday è in caricamento